Finale Cev Cup Femminile 2017, Dinamo Kazan Campione: Yama seconda

La Dinamo Kazan si laurea campione: battuta la Yamamay Busto Arsizio nella finale di Cev Cup femminile 2017

Foto Gabriele Sturaro

Niente da fare per la Unet Yamamay Busto Arsizio, le farfalle sfiorano l’impresa nella gara di ritorno di Coppa Cev, ma poi si arrendono alla Dinamo Kazan che si laurea campione. Un secondo posto che lascia un po’ di amaro in bocca, soprattutto di fronte al proprio pubblico e dopo un cammino europeo da incorniciare, ma purtroppo la Yama non è riuscita a vincere il set decisivo e necessario per conquistare la vittoria finale e il risultato è stato un 2-3 che ha portato le russe sul gradino più alto del podio.

Un peccato davvero considerando che le ragazze di Mencarelli avevano giocato l’intera competizione con grinta e con una gran fame di vittoria, è mancato solo l’acuto finale per realizzare l’impresa e portare a casa l’ambito trofeo ma i complimenti sono comunque doverosi per queste ragazze che ci hanno fatto sognare fino alla fine e che hanno conquistato un ottimo secondo posto.

Foto Gabriele Sturaro

La cronaca della partita

In un PalaYamamay che ha saputo chiamare a sé più di 3.500 persone, le cose si erano messe bene per le padrone di casa partite cariche vincendo i primi due set ma la Dinamo Kazan, sotto di due set, è riuscita a conquistare i due parziali che servivano per conquistare il trofeo, in virtù del risultato della gara di andata che ha visto la formazione russa vincere su Busto per 3-1. La UYBA, dopo due strepitosi set giocati con grinta e voglia di conquistare la coppa, si è arresa forse alla stanchezza nel terzo parziale, ha lottato ancora nel quarto set però la Dinamo Kazan si è dimostrata maggiormente in grado di gestire i ritmi della partita, ipotecando con un set d’anticipo la vittoria della CEV Cup.

Foto Gabriele Sturaro

Il tie-break a questo punto è stato una pura formalità con la formazione russa già vincitrice matematicamente del trofeo. Da segnalare la superlativa prestazione di Valentina Diouf, che con i suoi 22 punti è stata la MVP della finale. L’opposto, meravigliosa nei primi due set ha guidato le farfalle nei due set vinti ed è stata una delle poche a non arrendersi fino alla fine assieme a Stufi e Negretti.

Foto Gabriele Sturaro

Queste le parole di Coach Mencarelli: “Rimane l’amarezza, ma anche la consapevolezza di una buona prestazione della squadra. Considerando la condizione con la quale ci siamo presentati alla partita, che non era neanche male, l’inesperienza europea di alcune nostre giocatrici si è fatta un po’ sentire”. Amarezza quindi, ma anche tanta consapevolezza dell’ottimo percorso delle sue ragazze autrici di una stagione europea ad altissimi livelli.

Il Tabellino della partita

Unet Yamamay Busto Arsizio – Dinamo Kazan 2-3 (25-23, 25-16, 12-25, 21-25, 12-15)

Unet Yamamay Busto Arsizio: Signorile 3, Martinez 9, Berti 8, Diouf 22, Fiorin 9, Stufi 10, Spirito (L), Witkowska (L), Negretti 2, Moneta 3, Vasilantonaki 5, Cialfi 2. N.E. Pisani, Badini. All. Mencarelli

Dinamo Kazan: Maryukhnich 12, Zariazhko 14, Startseva 4, Voronkova 19, Isaeva 13, Vasileva 8, Ulanova (L), Podoshvina 2, Filishtinskaia 5, Ezhova 0, Biryukova 4, Podskalnaia 2. N.E. All. Gilyazutdinov

Dottoressa in Giurisprudenza con specializzazione in diritto penale, Avvocato praticante e (ormai) ex pallavolista. Sto ancora studiando per realizzare il mio sogno di diventare un Magistrato,ma la grande passione della mia vita è sempre stata il calcio,l'unico vero amore il mio Milan. Cresciuta a pane volley e partite di pallone,sono passata dal divertire i miei amici con i miei commenti calcistici sui social a scrivere per davvero di calcio e volley, e non c'è niente di più gratificante che scrivere di ciò che ami!