Cronaca

Francia, uomo armato irrompe in un pensionato: uccisa una donna

Durante la serata ha assaltato la struttura sequestrando circa 60 ostaggi.

Ancora un attacco in Francia dove nella notte tra il 24 e il 25 novembre, un uomo incappucciato armato con un fucile a canne mozze, ha preso d’assalto un pensionato per monaci delle Missioni africane “Le querce verdi”. Il luogo dell’assalto è accanto ad un Monastero in località Baillarguet a Monferrier-sur-Lez, a nord di Montepellier.

La prima vittima, una donna nonché custode del pensionato, è stata legata, imbavagliata ed in seguito uccisa da 3 coltellate: è morta sul posto. L’allarme è stato dato da una guardiana lasciata incolume che è riuscita a scappare. L’uomo è entrato nella struttura attorno alle 21:30 e si è asserragliato con circa 60 ostaggi.

Salvati tutti gli ostaggi incolumi, il killer è riuscito a scappare.

Tra gli ostaggi, tutti ex missionari africani, c’erano anche 6 laici e 6 suore, ma tutti hanno un’età media di 75 anni. Alla notizia, polizia e ambulanze sono giunti sul posto.

Solo attorno alla mezzanotte e mezza del 25 novembre, l’unità speciale della Gendarmerie Police Nationale ha effettuato un blitz nella struttura, salvando dapprima 16 ostaggi, dopodiché tutti gli altri.

Tuttavia, l’uomo, probabilmente nel caos, è riuscito a scappare ed è ancora in fuga. Nessuno ha parlato di attacco terroristico. Anche la prefettura, durante la notte, ha indicato l’episodio come un terribile “attacco criminale”. Soprattutto perché le modalità d’attacco, secondo i giornalisti del posto, non paiono indicare una matrice terrorista. Del killer, ancora in fuga, purtroppo non si conosce ancora l’identità né la motivazione del gesto, ma le forze dell’ordine hanno già cominciato l’operazione di ricerca in tutto il vicinato.

Tag

Anna Porcari

Ho 26 anni, studio all'Università e scrivere è la mia passione più grande."Chi di voi vorrà fare il giornalista, si ricordi di scegliere il proprio padrone: il lettore". (Indro Montanelli)
Back to top button
Close
Close