La Ghigliottina L’Eredità: la Puntata di Oggi 7 Aprile 2017

La ghigliottina de L'Eredità appuntamento fisso per milioni di italiani anche stasera 7 aprile.

La Ghigliottina L’Eredità: Puntata 28 gennaio 2017 (Video)

Torna su Rai 1 L’Eredità, l’ormai storico programma che ha fatto le sue fortune anche grazie al gioco della ghigliottina. Di seguito ci occuperemo della puntata di oggi, 7 aprile 2017, che ha segnato l’inizio dell’ultimo week-end prima delle vacanze pasquali. Vedremo come sono andati i vari giochi, soffermandoci maggiormente sulla ghigliottina, che ogni sera raccoglie davanti alla tv milioni di spettatori.

L’Eredità, i giochi odierni e le parole della ghigliottina

Come accaduto nelle puntate precedenti, anche stavolta la campionessa è durata solamente una sera. Susanna, questo il suo nome, è infatti uscita dopo soli 10 minuti di gioco a causa di uno spareggio e dell’eccessivo tempo perso per indovinare una delle domande. La puntata di oggi è stata quindi una lotta tra sfidanti, che si sono dati battaglia rendendo i giochi molto equilibrati. Non sono mancati, come sempre, i momenti “comici” con alcune risposte a dir poco difficoltose da parte dei concorrenti.

Giungono al triello Fabio, Adriana e Andrea, vinto poi dall’unica donna del gruppo con 140 mila euro. Adriana ha poi deluso ampiamente le attese ai calci di rigore, dove ha indovinato solamente una risposta contro le due di Fabio, che è divenuto il nuovo campione. Ecco le parole della ghigliottina di stasera: governo, caso, capacità, bagaglio, austerity. La parola finale è stata misure.

Ghigliottina 7 aprile: info su video e replica

Volete rivedere la ghigliottina odierna? La procedura è davvero semplicissima, anche per i meno “ferrati” nel campo dell’informatica. Basta infatti andare su Raiplay, il sito ufficiale della tv nazionale, e selezionare la pagina dedicata a L’Eredità. Una volta aperta troverete la replica dell’intera puntata del 7 aprile.

Condividi
Laureato in Comunicazione e Dams presso l'Università della Calabria ed attualmente iscritto al secondo anno magistrale in Scienze e Tecniche della Comunicazione presso l'Università degli studi dell'Insubria di Varese.