Sport

Giro d’Italia 2016: Gran Premi della montagna e salite storiche

Al via la 99sima edizione del Giro d’Italia. Le prime tre tappe si correranno in Olanda, poi si torna in Italia e dalla Calabria si risale lo stivale lungo la dorsale appenninica. Diverse e impegnative, in questa Corsa Rosa 2016, le salite previste, che favoriranno in classifica gli scalatori.

Ecco le salite più significative e i Gran Premio della Montagna. 

La prima ascesa impegnativa, in questo senso, sarà alla sesta tappa, 12 maggio, dove ci sarà il primo Gran Premio della Montagna. La Bocca della Selva è lunga 18 km e prevede un pendenza media del 5.5%. Poi si arriva in Toscana. Alla tappa numero 8 di sabato 14 maggio, i corridori saranno impegnati a scalare, a meno di 30 km dall’arrivo ad Arezzo, l‘Alpe di Poti 10 km , di cui 6 km su sterrato, con pendenze che arrivano al 10%.

Dopo la cronometro del Chianti e un giorno di riposo,  ecco che arriva martedì 17 maggio, un’altra tappa da scalatori. E’ la Pian del Falco, pendenza media 7%, con picchi del 11%.

Abbandonati gli Appennini, dopo due tappe in pianura da velocisti, si raggiungono le Dolomiti e da qui comincia la serie dei Gran Premi Alpini. 

La 13a tappa sarà venerdì 20 maggio: i corridori correranno il GPM Montemaggiore (8 km e 8% media) e la Cima Porzis. Subito il giorno dopo, c’è 14a tappa, da Alpago a Corvara che prevede 6 salite e tre GPM: Passo Pordoi, Passo Sella e Passo Giau.

Il 22 maggio è prevista la Cronoscalata dell’Alpe di Susi: la pendenza media è addirittura oltre 8%. Nella tappa da Bressanone a Andalo, ci sono i GPM Passo della Mendola e Fai della Paganella. In quest’ultimo si registreranno picchi del 15% di pendenza.

Le tappe numero 19 e 20, del 27 e 28 maggio, potrebbero essere quelle decisive per l’assegnazione del vincitore del Giro d’Italia 2016. Nella prima, da Pinerolo a Risoul prevede il GPM Passo dell’Agnello (21 km e 8% pendenza media) e anche il traguardo è in salita. Nella 20° tappa, da Guillestre a Sant’Anna di Vinadio si corre in tre GPM, tra i più impegnativi della Corsa Rosa di quest’anno: Col de Vars, Col de la Bonnette e Colle della Lombarda. 

LEGGI ANCHE

Tag

Lelia Paolini

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.
Back to top button
Close
Close