Politica

Governo Lega-M5S: Trattativa a oltranza tra Di Maio e Salvini

La trattativa tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini è giunta al momento della svolta, il contratto relativo al governo verrà chiuso a breve e poi si lavorerà sul nome del candidato alla presidenza del Consiglio.

Il documento elaborato dai tecnici del Movimento 5 stelle e la Lega è composto da 40 pagine e ricalca in parte il testo consegnato lunedì al Presidente della Repubblica Mattarella. Il suo contenuto non è ancora noto per intero, ma sono trapelate alcune informazioni in queste ore: innanzitutto non è presente nessun capitolo relativo all’uscita dall’euro, mentre a sorpresa ne è stato inserito uno sui vaccini. Presente ovviamente uno sulla migrazione,uno sulle pensioni ed uno sulla diminuzione dei parlamentari. Sono solo sei invece i capitoli che dovranno essere sottoposti ad una ulteriore revisione da parte di Di Maio e Salvini. I due leader adesso devono solo accordarsi per trovare un’efficiente squadra per i ministeri e segnalare il nome del futuro premier. Il profilo ricercato è politico, al fine di non costituire un governo tecnico, ed il nome più gettonato in queste ore è quello di Giuseppe Conte, avvocato e professore di diritto, proposto dal Movimento 5 stelle. L’alternativa balzate alle cronache è di una staffetta tra Di Maio e Salvini, ma non è chiaro chi dei due partirà per primo, dato che entrambi hanno negli ultimi giorni manifestato la volontà di farsi da parte preferendo aprire le porte del Viminale ad altri nomi. Adesso la trattativa per proseguire deve essere legittimata dalle rispettive basi, nel Movimento 5 stelle attraverso una votazione online sulla piattaforma Rousseau, nella Lega con i dibattiti nei gazebo. La trattativa che sembrava si fosse arenata è dunque ripartita sospinta da forti venti e tanta speranza, nel fine settimana saranno noti i risultati delle rispettive votazioni e quindi Matteo Salvini e Luigi Di Maio potranno recarsi al colle dal Presidente della Repubblica.

Tag
Back to top button
Close
Close