Cronaca

Hackeraggio USA, Twitter e Spotify offline: anche l’Italia sotto attacco

Non bastava lo sciopero generale indetto per oggi, per recare danni alla circolazione e rallentamenti ai mezzi di trasporto del nostro Paese, ora ci si mette pure l’informatica.

Questo 21 ottobre 2016 verrà ricordato anche come il giorno dell’attacco hacker più violento degli ultimi tempi, almeno qui da noi. Tutto è partito qualche ora fa, quando i maggiori siti di stampa estera titolavano di un vero e proprio blackout che ha colpito centinaia di siti web, partito dalla east coast degli Stati Uniti.

Il Financial Times lo ha definito un enorme cyber-attacco, che ha colpito siti di uso comune, da Twitter a Spotify, crollati negli ultimi minuti anche in Italia.

In particolare, il servizio musicale ha smesso di erogare in streaming i propri brani, mandando in tilt le nostre personali playlist. “Uh oh, we’re having some issues right now and investigating. We’ll keep you updated!” hanno cinguettato tempestivamente i vertici della società svedese tramite l’account ufficiale Spotify… almeno prima che crollasse pure Twitter! Una giornata nera questa di oggi, in particolare per gli Stati Uniti, terra di conquiste, ma anche terra di conquistatori, informatici in questo caso.

Tag
Back to top button
Close
Close