[kkstarratings]Sarà Hovig a rappresentare Cipro al prossimo Eurovision Song Contest 2017. Il giovane artista in quel di Kiev (Ucraina) canterà il brano “Gravity” scritta e composta da Thomas G:son. Hovig Demirjian è un cantautore di origine armena, nato a Cipro nel 1989. All’età di 16 anni, Hovig ha iniziato ad esibirsi in vari club, facendosi così notare dalla comunità artistica di Cipro. Dopo aver abbandonato gli studi, Hovig si è iscritto ad un corso di musica jazz presso l’Università Europea di Nicosia.

Nel 2009 Hovig ha partecipato a X Factor Grecia. Nel 2010 e 2015 ha partecipato alle selezioni nazionali per l’Eurovision Song Contest, arrivando in finale in entrambe le occasioni. Quest’anno, l’emittente CyBC ha selezionato internamente Hovig per il 2017 con il brano Gravity.

Eurovision 2017, Hovig è il rappresentante di Cipro: chi è il cantante?

GRAVITY – TESTO

No matter where you’re going
No matter where you’ll be
Wherever the wind is blowing
Let me be your gravity

I can be your hero
I can be your fantasy, oh
I can be the cure, oh
Let me be your remedy
Right beside you
I’ll never leave you

Let me be your heart and your company
I’ll let you be the one who can lean on me
I’ll catch you when you fall, when you’re fallin’ free
Let me be, be your gravity

Let me be your wings when you’re flying high
I’m gonna raise you up ’til you touch the sky
I’ll catch you when you fall, when you’re fallin’ free
Let me be, be your gravity

Attached inseparably, like gravity
As high as the highest mountain
As low as the deepest sea or
Wherever you settle down
Just let me be you gravity

Attached inseparably
It’s all we’ll ever be
You – me – gravity

Condividi
Sono nato in provincia di Bergamo nel 1982, ed è qui che continuo a vivere... Musica, Moda e Fotografia sono la mia vera passione. Musica: da sempre ho l'esigenza di ascoltare, avvicinarmi a nuovi suoni e conoscere i nuovi talenti della musica, Moda tutto quello che è lusso, abiti accessori io impazzisco, Fotografia: è la mia vera più grande passione, scattare, immortalare, cogliere l'attimo e renderlo vivo per sempre... questa è l'immagine.