Claudio Amendola è il regista e l’interprete del film d’azione “Il permesso-48 ore fuori”, con protagonista anche Luca Argentero. Questa, è la seconda prova da regista di Amendola ed è nelle sale da oggi, 30 marzo 2017, distribuito da Eagle Pictures.

La trama e i personaggi del Film

Il film, tratto da un soggetto di Gianfranco De Cataldo, Roberto jannone e con la sceneggiatura dello stesso Amendola, racconta il permesso di 48 ore che hanno quattro detenuti, un permesso premio, e in questi due giorni e due notti cercheranno di riprendersi le loro vite e di riallacciare un rapporto con l’esterno.
Protagonisti sono Donato (Luca Argentero), che vuole ritrovare sua moglie finita in un giro di prostituzione gestito da SAsà (Antonino Iuorio); Luigi (Claudio Amendola), un boss ormai rassegnato che desidera solo tenere lontano dai guai suo figlio; Angelo (Giacomo Ferrara), finito in carcere per una rapina andata male, ma che desidera ora diventare giardiniere; infine Rossana (Valentina Bellè), ragazza di buona famiglia che è stata fermata all’aeroporto con della cocaina in valigia e il cui destino si incrocia con quello di Angelo.

Recensione del Film

Il Permesso” è un bel film d’azione con una sceneggiatura serrata e piena di ritmo, un film che parla della vita del carcere, quello delle sbarre e quello della mente, e parla del tentativo di quattro detenuti di riscattarsi, di redimersi e riprendersi le loro vite. Un permesso che sa di desiderio di normalità, un inseguimento verso la vita, verso un nuovo contatto con essa.

Un film bello con un grande Claudio Amendola nel doppio ruolo di regista ed interprete e dove se la cava egregiamente in entrambi i ruoli, un genere, questo dell’action, dove lui si trova a suo agio e che ha sentito subito suo. Luca Argentero veste i panni di Donato, un orfano che si è sempre dovuto barcamenare nella vita ed è finito in carcere di conseguenza, ma dentro di sé desidera solo rintracciare la moglie. Argentero per questo ruolo ha dovuto mettere su massa muscolare e recitare molto con il linguaggio del corpo più che con le parole, un ruolo inedito per lui e ben riuscito. Nel complesso un buon film d’azione con un bel messaggio sociale.

Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.