Imu e Tasi 2015, Scadenza Saldo il 16 dicembre

ISCOP, Elenco dei Comuni: cos'è e dove si paga l'imposta di scopo

La scadenza del pagamento del saldo dell’Imu e della Tasi si avvicina. Il 16 dicembre 2015 milioni di contribuenti saranno infatti chiamati al pagamento della seconda rata delle due componenti (insieme alla Tari) della IUC.

E’ ormai tempo di calcoli e conteggi per i contribuenti che vogliono mettersi in regola con i tributi comunali. Le informazioni come sempre scarseggiano, mentre i dubbi sul pagamento dell’Imu e della Tasi sono sempre molti, soprattutto in sede di saldo dato che le aliquote di dicembre potrebbe essere cambiate rispetto a quelle utilizzate per l’acconto di giugno.

Il 16 giugno infatti, in sede di acconto, l’Imu e la Tasi sono state pagate effettuando il calcolo del dovuto con le aliquote dell’anno d’imposta precedente, dunque il 2014. Il 16 dicembre 2015 invece il pagamento sarà effettuato tenendo conto delle aliquote deliberate per l’anno d’imposta 2015. E’ possibile pero’ che il proprio Comune non abbia deliberato nulla per il 2015 e quindi anche in sede di saldo si pagherà con le stesse aliquote utilizzate a giugno.

DOVE E’ POSSIBILE CONSULTARE LE DELIBERE IMU E TASI 2015?

Le possibilità per essere a conoscenza delle delibere Imu e Tasi del proprio Comune sono diverse. E’ possibile recarsi sul sito istituzionale del proprio Ente e cercare nella sezione Tributi le delibere in questione. In alternativa è possibile andare sul sito Dipartimento delle finanze del Ministero dell’economia.