iOS 9: sui Nuovi iPhone Chiamate Wi Fi e altre Novità

Il lancio della prossima generazione di iPhone è vicino. Se le indiscrezioni dovessero esser confermate è previsto per il 25 settembre. Ma Apple non sta lavorando solo all’hardware. I nuovi dispositivi avranno un nuovo cuore software: il sistema operativo iOS9. In questi mesi la Mela sta procedendo con lo sviluppo e, il 6 agosto ha rilasciato una nuova versione beta, la numero 5.

Come accaduto in passato, le novità non saranno solo per chi deciderà di comprare l’ultimo gadget. La nona versione di iOs sarà disponibile per chi possiede almeno un iPhone 4s, un iPad 2 o un iPod di quinta generazione. Non possiamo ancora dire se il nuovo sistema avrà prestazioni ottimali anche con i dispositivi più vecchi. Per ora, però, possiamo analizzare le nuove funzioni.

Alla Mela le condizioni imposte dalle compagnie telefoniche stanno sempre più strette. Per questa ragione sta lavorando al superamento delle Sim tradizionali. Ci sono state indiscrezioni in merito, comunque smentite, sulla possibilità di diventare un operatore mobile virtuale entro cinque anni e la sua collaborazione con Samsung per creare, entro la fine del 2016, una scheda integrata nell’hardware dei telefoni (la cosiddetta e-Sim).

Dall’ultima anteprima di iOS9 apprendiamo un’altra mossa di Apple in questa direzione: le chiamate via wi-fi. Fino a poco tempo fa erano limitate agli utenti dell’operatore statunitense T-Mobile mentre, dal 6 agosto, sono estese anche a chi ha un contratto con At&t. Sono novità che, per ora, riguardano solo gli Stati Uniti ma, nei prossimi mesi, gli accordi potrebbero essere estesi anche con compagnie telefoniche europee.

Non è, invece, una novità tecnologica, ma è sempre gradita agli utenti. Apple ha aggiunto al nuovo sistema operativo nuovi sfondi con fiori, pianeti e figure astratte. Ha inoltre rimosso quelli più vecchi.

Poi la tastiera touch di iOS9 ha piccole modifiche, ma significative. Ora ci verranno mostrati i tasti con le lettere maiuscole se premiamo shift. Così sapremo quale carattere stiamo per inserire. Finora invece i tasti erano solo in maiuscolo (come sulle tastiere fisiche dei computer). Possiamo definirlo un prestito dalla tastiera dei dispositivi Android. In ogni caso è qualcosa che verrà apprezzato dagli utenti.

Le impostazioni di rete, poi, si arricchiscono con “wi-fi Assist”. Con questa funzione il telefono rileva la qualità del segnale wi-fi e, se troppo debole, il telefono passa in automatico al traffico di rete. Questa funzione già presente sui Samsung di fascia alta con il nome di “rete intelligente”.

Il nuovo sistema operativo avrà una modalità a basso consumo di energia (low power mode). Quando la funzione viene attivata le animazioni si disabilitano e la velocità del processore ridotta. In questo modo, quando si è a corto di carica, si possono guadagnare altre tre ore di autonomia. È la risposta della Mela a Doze, una delle funzioni di punta della prossima versione di Android che promette di raddoppiare la durata della batteria.

Maps di Apple è stata una dei più grandi fallimenti della Mela. Che aveva provato a svincolarsi dall’onnipresente Google Maps, con un servizio che non è mai stato all’altezza del concorrente. Ora l’app si è rinnovata e (finalmente) si arricchisce con funzioni essenziali come le informazioni sul traffico e sui mezzi pubblici. Con la diffusione di CarPlay tutto ciò è diventato indispensabile. Non resta che aspettare e vedere quali opzioni saranno disponibili anche in Italia.

Ios 9 introduce anche il quotidiano di Cupertino. Ci sono molte app che fanno la stessa cosa: aggregano notizie dalle principali testate e le mostrano con una grafica gradevole. Le più famose sono Flipboard, Zite o Pulse. E ora Apple ha deciso di creare il suo lettore di news, che verrà integrato su iOs9. Per ora non offre molto di più rispetto ai concorrenti ma, come è capitato spesso, la Mela preferisce prendere il controllo di un servizio quando ritiene sia interessante.

Anche l’assistente personale di Apple diventa più intraprendente. Come può già fare  Cortana di Microsoft, con iOs9 Siri potrà eseguire comandi come “Ricordami di chiamare Antonio quando torno a casa” oppure “Mostrami le foto che ho scattato ieri”.

Altra rilevante novità saranno gli schermi multipli su Ipad, tecnicamente lo “split-screen”. Divide in due lo schermo e permette di visualizzare due app in contemporanea. Con iOs9 si potrà, per esempio, leggere un reportage sull’India e affiancarlo con l’app delle mappe. Si potrà continuare a navigare su Internet mentre si lascia un video rimpicciolito in esecuzione su un angolo dello schermo. Anche questa funzione è presente da tempo nei dispositivi Samsung di fascia alta (funzione multischermo) e non solo sui tablet ma anche sui phablet della serie Note e su alcuni smartphone.

Queste ed altre novità saranno introdotte dal nuovo iOS 9. On ci resta che aspettarne l’arrivo per provare con mano le nuove funzionalità.