IT film 2017: trama e trailer del revival della storica pellicola (Video)

Torna sugli schermi IT, il pagliaccio malefico del romanzo di Stephen King. Il 19 ottobre nelle sale cinematografiche italiane, iniziate ad aver paura! 

Stessa storia, nuovo film. Un revival che i migliori appassionati stavano aspettando. IT (2017) è un film di genere drammatico, horror e thriller, diretto da Andres Muschietti, con con Bill Skarsgård e Finn Wolfhard. La pellicola è distribuita da Warner Bros e ha già fatto un enorme successo negli Stati Uniti, un record di incassi per un film horror.

Il trailer

IT (2017) è una trasposizione dell’omonimo romanzo di Stephen King (1988). Il trailer, già disponibile da diverse settimane, narra le scene più salienti e inquietanti della pellicola. Due minuti con il fiato sospeso per dare un assaggio di quel che è un capolavoro del genere horror. Famosissima è la scena iniziale in cui Georgie insegue la sua barchetta e si imbatte in lui, nel clown indemoniato che perseguita le vite di bambini indifesi: Pennywise.

Non manca un assaggio della battaglia finale per sconfiggere IT, colui che rappresenta il Male con la M, la paura e l’impotenza di affrontarlo. Il Male si sconfigge con l’amicizia, con la capacità di sacrificarsi per gli altri e con la volontà di restare uniti di fronte all’orrore. Quando siamo bambini siamo protetti e non penseremo mai che qualcuno voglia farci del male, ma quando il male arriva, è il momento di crescere, prima che sia troppo tardi.

 Chi è Bill  Skarsgård?

Una buona parte del successo di IT la si deve all’attore Bill Skarsgård, interprete di Pennywise. Anche il regista – Andy Muschietti – ha rivelato come la scelta di Skarsgård sia stata la migliore. Cosa si nasconde dietro il sorriso malefico di Pennywise? L’attore, ospite di uno show americano su TBS, ha raccontato come sia riuscito a imparare a muovere le labbra in questo modo particolare.

Quando ero bambino, ho notato che mio fratello maggiore Gustaf, aveva questa abilità di riuscire a piegare il labbro inferiore. Non so come, ma a dieci anni ho imparato a farlo. Ho creato un me malvagio di nome Juergen, mi alzavo la maglietta mostrando solo il volto inquietante e andavo a spaventare mio fratello più piccolo. Quando ha visto la premiere di IT è rimasto traumatizzato, ricordando l’espressione che non lo faceva dormire da piccolo!”. Come dargli torto?! Presto, questo sorriso farà impaurire anche noi.

 

 

Un paio di occhiali e uno zainetto in spalla sono le costanti della sua vita. Laureata in Comunicazione, ora frequenta il corso di Laurea Magistrale in Comunicazione ICT e Media a Torino. Nutre un amore spassionato per la semplicità e la fotografia. Quando non la trovi con un libro e una tazza di tè tra le mani, è immersa nella Natura. Oppure in cucina a sfornare una crêpe.