Sport

Italia – Bosnia-Erzegovina: Probabili formazioni e diretta tv ( qualificazioni Europei 2020)

Probabili formazioni, conferenza stampa, curiosità e statistiche del match tra Italia e Bosnia valido per le qualificazioni europee.

Quarto appuntamento per la nazionale italiana impegnata nella fase a gironi delle qualificazioni agli Europei del 2020. Archiviata la bella vittoria contro la Grecia l’Italia affronta all’Allianz Stadium di Torino la Bosnia-Erzegovina. Partita che sarà visibile a partire dalle 20:45 in chiaro su Rai Uno e su Rai Sport.

Conferenza stampa prepartita

In conferenza stampa il tecnico Roberto Mancini non ha nascosto la sua ambizione e ha dichiarato:<< Stiamo lavorando per diventare una squadra forte, che proponga un bel calcio, che faccia divertire i tifosi>>, poi in merito al recente passato:<< L’Italia è sempre stata forte, anche quella che non si è qualificata per i mondiali. L’Italia è terra di bravi giocatori, era importante cercarli bene e metterli nelle migliori condizioni. Un po’ alla volta sono usciti, miglioreremo ancora. Rispetto alla Grecia, ci sarà qualche cambio di formazione, ma non tanti>>. Al fianco del mister si è presentato Leonardo Bonucci che ha elogiato Mancini:<< Rispetto ad un anno fa cosa è cambiato? Su tutti il ct. È arrivato con un’idea ben precisa, di riflesso è andata a spargersi sul calcio italiano. Tanti giovani sono riusciti ad imporsi, dando il loro contributo>>, poi sulla Bosnia ha dichiarato:<< Merita grande rispetto, al di là del ko in Finlandia. Può dare fastidio. Ha giocatori importanti come Dzeko e Pjanic, creano gioco in verticale>>.

Formazione Italia

L’Italia occupa il primo posto del girone J con nove punti conquistati in tre partite e dopo la Grecia affronta l’altra avversaria più temibile. Contro la Bosnia nel classico 4-3-3 toccherà di nuovo a Sirigu proteggere la porta con Emerson Palmieri, Bonucci e Florenzi confermati in difesa e Romagnoli che dovrebbe far rifiatare Chiellini. A centrocampo Mancini conferma la coppia di registi VerrattiJorginho con Barella tuttofare. Altro cambio prevedibile in attacco con Quagliarella che potrebbe partire dal primo minuto al posto di Belotti con Bernardeschi e Chiesa di supporto nel tridente.

Formazione Bosnia-Erzegovina

Finora la Bosnia fin qui ha deluso tutti agguantando solo quattro punti sui nove disponibili. Emblematica è stata la sconfitta contro la non irresistibile Finlandia per 2-0 nel match precedente. Contro l’Italia il tecnico Robert Prosinecki vuole invertire la rotta confermando il 4-3-3 disegnato intorno alle geometrie di Pjanic, recuperato dall’infortunio. Un’altra conoscenza del campionato italiano, il difensore Zukanovic dovrebbe partire titolare con Sunjic, Civic e Bicakcic. Cimrot e Besic completeranno il centrocampo, mentre in attacco il romanista Edin Dzeko sarà affiancato da Duljevic e Visca.

Italia (4-3-3): Sirigu, Emerson Palmieri, Romagnoli, Bonucci, Florenzi, Verratti, Jorginho, Barella, Chiesa, Bernardeschi, Quagliarella

Bosnia-Erzegovina (4-3-3): Sehic, Civic, Bicakcic, Zukanovic, Sunjic, Pjanic, Cimrot, Besic, Dzeko, Duljevic, Visca

Statistiche

La nazionale italiana può vantare 568 minuti di imbattibilità e mira alla quarta vittoria consecutiva nelle qualificazioni europee. C’è un solo precedente contro la Bosnia-Erzegovina, una sconfitta per 2-1 subita a Sarajevo nel 1996. Era l’ultima gara di Arrigo Sacchi e il gol italiano fu segnato da Enrico Chiesa, padre di Federico Chiesa. Inoltre l’Italia giocherà allo Stadium per la quinta volta dove finora è imbattuta con tre pareggi e una vittoria. Nelle precedenti gare di qualificazione gli azzurri hanno anche mantenuto la porta sempre inviolata ed in casa è sempre andata in vantaggio per prima. La Bosnia invece viene da quattro sconfitte nelle ultime trasferte,  ha sempre subito gol nel secondo tempo e non segna da due gare consecutive.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close