Cinema

Kurosawa: in arrivo un progetto irrealizzato

Poco prima della sua morte (avvenuta a Tokyo il 6 settembre 1998), il celebre regista giapponese Akira Kurosawa, universalmente conosciuto per i suoi film a partire dal pluri-premiato Rashomon, avrebbe voluto realizzare un nuovo film dopo il suo ultimo Madadayo- Il compleanno del 1993. Si trattava di The Mask of the Black Death, una sceneggiatura iniziata dieci anni prima e ispirata ad un omonimo racconto del maestro del brivido Edgar Allan Poe. Ora questo progetto mai realizzato sta per diventare realtà: a produrlo sarà una delle più importanti società cinesi operanti nel settore dei media e dell’intrattenimento, la Huayi Brothers, che si occupa di cinema, televisione, musica, funge da agenzia per numerose star e possiede un’importante catena di sale cinematografiche.

Stando alle indiscrezioni, il film dovrebbe essere girato in Cina e Russia e sarà pronto solo per il 2020. Chi lo dirigerà ancora è un mistero. Il socio co-fondatore della Huayi Brothers, James Wang ha dichiarato di essere ancora alla ricerca del regista giusto. E di certo non sarà facile trovare qualcuno all’altezza del grande maestro giapponese. Tuttavia, Wang orientativamente vorrebbe puntare ad un nome giovane, forse in modo da evitare confronti troppo diretti con il regista-autore della sceneggiatura. Di sicuro Kurosawa nella tomba starà sperando in un buon risultato per il suo sogno mai realizzato.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Claudio Rugiero

Laureato in DAMS all'Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso "Darkside Cinema" e "L'Atalante", è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, "Interno familiare". Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close