La Rai non manda in onda i programmi per Sciopero Lavoratori Labor (10 febbraio 2016)

La Rai non manda in onda i programmi per Sciopero Lavoratori Labor (10 febbraio 2016)

La mancata messa in onda di alcuni programmi quotidiani sulla Rai oggi 10 febbraio 2016, come “I Fatti Vostri”, tanto per citarne uno, ha un motivo preciso, profondo e di cui nessuno ha parlato. Si è pensato di tutto, ma ad uno sciopero non si è fatto appello. L’appello, invece, l’hanno fatto alcuni lavoratori, esattamente 170 persone che fanno parte del Consorzio Labor operativo presso gli studi Rai da tantissimi anni, per la precisione 40. Dalla voce di queste persone in difficoltà abbiamo colto l’appello, perché la loro volontà è una sola, ovvero quella di essere conosciuti dall’Italia. Le cause che li hanno portati allo sciopero sono tanto semplici quanto terribili per queste persone che ogni giorno hanno prestato servizio alla Rai. Da quasi due anni ecco il Consorzio Labor essere in gara d’appalto, una gara alla fine vinta da una nuova azienda, ovvero la Miles che, come dichiarato dagli scioperanti, è una ditta indagata, “piena di impicci”.

La Miles, come detto, è stata vincitrice della gara al ribasso, il che ha portato, ovviamente, all’abbassamento degli stipendi per gli operai che adesso devono lavorare con questa nuova ditta. Facendo due calcoli ecco che il nuovo contratto offerto agli operai prevede 176 ore mensili senza tredicesima e quattordicesima, con una paga massima di 620 Euro, a fronte dei 1200 Euro previsti dal precedente contratto. Inoltre, il contratto stipulato prevedeva un accordo lavorativo di massimo 3 mesi.

Queste le motivazioni che hanno portato i dipendenti che prestano servizio alla Rai a scioperare oggi 10 febbraio 2016. Domani eccoli scioperare nuovamente. Le parole pronunciate a noi di Newsly sono chiare: “Vogliamo farci sentire”.