Sport

Lazio-Napoli, probabili formazioni: Mertens sfida Immobile

Quinta giornata di Serie A che vede affrontarsi due delle squadre più in forma del campionato: allo Stadio Olimpico di Roma la Lazio ospita il Napoli, a dirigere la gara ci sarà Damato di Barletta. Sfida che promette grande spettacolo visto l’eccezionale stato di forma delle due squadre. A promettere bene è soprattutto la sfida tra Ciro Immobile, bomber di casa, e Dries Mertens, reinvitato da Sarri dopo l’infortunio di Milik.

Sarri a caccia della quinta vittoria consecutiva: ancora panchina per Milik

Il motto di Maurizio Sarri è sempre lo stesso: “squadra che vince non si cambia!”. Contro la Lazio il tecnico toscano sembra intenzionato a non effettuare cambi rispetto all’undici titolare che ha spazzato via il Benevento nella scorsa giornata. Tra i pali l’insostituibile Reina, davanti la coppia centrale sarà Albiol-Koulibaly con Ghoulam e Hysuj sulle fasce. Centrocampo a tre con Jorginho in cabina di regia e Allan ed Hamsik con licenza di inserirsi. Attacco affidato ancora a Dries Mertens assistito dai soliti Insigne e Callejon.

Simone Inzaghi si affida ad Immobile: ancora out Felipe Anderson

Il vero trascinatore della Lazio è Ciro Immobile: l’attaccante di Torre Annunziata è rinato grazie alla cura Simone Inzaghi. Ed è proprio su di lui che il tecnico fa affidamento per fermare l’armata di Sarri che l’anno scorso espugnò l’olimpico con un netto 3-0.
Pochi dubbi sulla formazione anti Napoli: difesa a tre con De Vrij, Radu e Bastos davanti a Strakosha. Centrocampo a quattro con Lulic, in vantaggio nel ballottaggio con Lukaku, e Basta sulle fasce con Parolo e Leiva al centro. In avanti a supporto di Immobile ci saranno Luis Alberto e Milinkovic-Savic.

PROBABILI FORMAZIONI

Lazio (3-4-2-1) – Stakosha, Bastos, De Vrij, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Lulic; Luis Alberto, Milinkovic-Savic; Immobile. Allentore: Simone Inzaghi.

Napoli (4-3-3) – Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Insigne, Mertens. Allenatore: Maurizio Sarri.

 

Tag
Back to top button
Close
Close