Le Iene, Anticipazioni e Servizi 5 Aprile 2017 (16a puntata)

Le anticipazioni della 16a puntata de Le Iene, in onda mercoledì 5 aprile alle 21.20.

Le Iene stasera su Italia 1, Anticipazioni (15 febbraio 2017) 1

Puntata di metà settimana per Le Iene, che tornano sul piccolo schermo per la prima serata del 5 aprile 2017. Le anticipazioni dei servizi che andranno in onda a partire dalle 21.20 su Italia 1 riguardano argomenti scherzosi, ma anche di recentissima attualità e cronaca. Andiamo a vedere di cosa si occuperanno gli inviati dello storico programma Mediaset.

Le Iene, servizi 5 aprile: Giulio Golia sul caso di Alatri

Giulio Golia ripercorrerà l’omicidio di Emanuele Morganti, ventenne ucciso ad Alatri durante una rissa in discoteca. In questi giorni la cronaca nazionale ne ha parlato tantissimo, ma sono ancora da chiarire alcuni punti su quanto realmente accaduto quella sera. Attualmente sono in stato di fermo i due fratellastri del ragazzo, Mario Castagnacci e Paolo Palmisani, ma negli ultimi giorni sarebbe spuntato il nome di un altro uomo.

L’inviato de Le Iene intervisterà la madre, la sorella ed uno degli amici del povero Emanuele, presente la sera del pestaggio. Un servizio davvero da non perdere che testimonierà l’atroce dolore della famiglia in questi terribili giorni.

Le Iene 5 aprile: Benji e Fede protagonisti di uno scherzo

Le anticipazioni del 5 aprile ci dicono che il duo modenese Benji e Fede sarà protagonista di uno scherzo. La vittima inconsapevole sarà proprio Fede (all’anagrafe Federico Rossi), in balia del suo partner lavorativo e della iena Niccolò Torielli. Secondo scherzo “musicale” quindi, dopo quello di alcune settimane fa organizzato da J-Ax nei confronti di Fedez.

Le Iene, anticipazioni: Nina Palmieri su interventi mal riusciti

La iena Nina Palmieri, una delle più amate dai fans, si occuperà invece di interventi chirurgici mal riusciti ai danni di quatro transgender. Questi ultimi si sono sottoposti, tra il 2011 ed il 2013, a diverse operazioni, il cui esito è stato deludente. Per questo motivo hanno deciso di denunciare alcuni medici di una clinica romana. Un caso di malasanità un po’ diverso dai soliti.

Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...