Legge di Stabilità 2016, Renzi: “Via le tasse sulla prima casa”

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al termine del cdm ha fatto il punto sulla nuova legge di stabilità. Il premier ha esposto tutti i punti varati “Fino a qualche anno fa il mondo tirava, l’Italia arrancava. Adesso è il contrario con l’Italia che è ripartita e il mondo non si sente benissimo. La notizia è che il nostro paese è tornato a crescere. Lo slogan di questa legge di stabilità è “Italia con segno più“.

La manovra varata dal Consiglio dei Ministri sarà di circa 27-30 miliardi con tanti interventi soprattutto per quanto riguarda le riduzioni fiscali. Uno degli slogan usati da Renzi è il “Pagare meno pagare tutti“. Si parte con l’eliminazione delle imposte sulle prime case, sugli immobili agricoli e sugli imbullonati, con il disinnesco delle clausole di salvaguardia e con uno specifico pacchetto imprese.

Eliminare l’imposta sulla prima casa, per noi significa dare fiducia agli italiani. Più che per un valore economico, per noi ha un valore simbolico perché vogliamo dare ai cittadini un segnale positivo“. Renzi ha poi sottolineato “Questa operazione spero possa sbloccare gli investimenti sul mattone che negli ultimi 10 anni ha registrato una forte frenata“.

Nella nuova legge di stabilità sono state definite anche le nuove modalità di pagamento del Canone Rai che sarà pagato con la bolletta dell’elettricità. Questo però verrà sancito con la manovra finanziaria.

Leggi anche