Maldestro nuovo album “I Muri di Berlino”

Il nuovo lavoro discografico del giovane cantautore è intimo e di denuncia, e segna un passo in avanti nella sua maturità artistica

Maldestro a Sanremo Giovani 2017: Video e Testo di

Antonio Prestrieri in arte Maldestro esce con il suo secondo album intitolato “I Muri di Berlino”, un lavoro già pronto da febbraio ma che, dopo una scelta accurata per estrarre 10 brani da inserire nel cd,  è stato fatto uscire ora.  Il cantautore napoletano è arrivato secondo al Festival di Sanremo nella sezione “giovani” e ha vinto diversi premi, uno fra tutti quello della critica sanremese intitolato a Mia Martini.

Il nuovo album

Dieci sono i pezzi che compongono l’album “I muri di Berlino” e prodotto da “arealive” con Warner. Il talento di Maldestro gli ha permesso di fare incetta di premi anche se a lui interessa innanzitutto il lavoro sui testi e sulla musica. Il cantautore è conscio della maggiore responsabilità e attenzione che ora lo aspettano e che lo circonda ma lui va avanti per la sua strada autoriale come faceva prima del boom sanremese.

I muri…interiori

Questo secondo album non delude le attese e permette ad un più vasto pubblico di conoscere questo talento campano. “I muri di Berlino” parla di muri interiori, non sono muri materiali, sono quelli interiori che stanno distruggendo la società, sono quelli che stanno dividendo gli esseri umani gli uni dagli altri, sono anche quelli che ci si costruisce da soli per difendersi dagli altri, per rinchiudersi in se stessi.

“I muri di Berlino” è un lavoro fatto di pop intimista, meno politico del cd precedente, un lavoro fatto di chiaroscuri e che parla di sentimenti, un lavoro in sintonia con “Canzone per Federica”, che ha permesso a Maldestro di farsi conoscere dal grande pubblico, un lavoro che gli ha permesso anche di essere maggiormente coinvolto anche musicalmente nonostante gli arrangiamenti siano di Maurizio Filardo.
“I muri di Berlino” colpisce per testi importanti e buona musica, testi che sono quasi uno sfogo del cantautore contro tante cose che non gli piacciono come i giornalisti che gli fanno sempre le stesse domande, come i problemi dell’immigrazione, come la mania dei sermoni sui social e tutte le notizie inventate. “I muri di Berlino” è un mix di canzone d’autore e pop, un mix di denuncia sociale e personale.

Condividi
Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.