Maltempo Napoli, frana e auto sepolte: dramma sfiorato per caso

Maltempo Napoli, frana e auto sepolte: dramma sfiorato per caso

Un pessimo risveglio per i cittadini di Napoli che, a causa del maltempo che imperversa in queste ore sulla città, hanno visto il fango inghiottire ben otto auto alla Riviera di Chiaia, uno dei posti sicuramente più esclusivi della cittadina partenopea. A causa delle forti precipitazioni, infatti, è crollato il muro di tufo che delimita Via Pontano da Via Palasciano lasciando che un mare di fango, acqua e detriti inghiottisse (letteralmente) ben otto auto parcheggiate. Il dramma, insomma, si è evitato solo per pura sorte.

Intanto il quartiere partenopeo continua a subire, dal lontano 2013 quando crollò un’intera ala di un palazzo, continui blocchi e divieti dovuti, da un lato, alla mancata manutenzione di un’area che necessiterebbe sicuramente di interventi più decisi e, dall’altro, alle intemperanze del meteo che ormai non lascia per niente tregua ai cittadini della Riviera di Chiaia.

*foto: Corriere del Mezzogiorno

Napoletano di nascita e cilentano d’adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter