Maturità 2015, tracce prima prova? Arriva il tototema

Maturità 2015, tracce prima prova? Arriva il tototema

Finita la scuola è tempo di pensare alla maturità che inizierà il 17 giugno per tutti gli studenti che hanno frequentato il 5° anno delle superiori nell’anno scolastico 2014-2015. Quali tracce usciranno? Quale sarà il tema della prima prova?E l’autore? Saggio breve, articoli, tema storico o d’attualità? Sono queste alcune delle domande a cui stanno cercando di trovare risposta su internet e in particolare sui portali studenti.it e skuola.net tantissimi maturandi.

Sulla traccia d’attualità sono diverse le possibilità di uscita alla maturità 2015. Molto gettonato, ma al tempo stesso fin troppo scontato, sembra essere l’argomento Expo. La fiera di Milano è uno degli avvenimenti più importanti dell’Italia nel 2015 e potrebbe essere oggetto di prima prova. Altre possibilità sono l’Isis e il terrorismo o il diffuso problema dell’immigrazione. Secondo alcuni potrebbe dover essere tratto dai maturandi anche il tema sul Presidente della Repubblica visto l’avvicendarsi di Napolitano con Mattarella.

QUALE AUTORE USCIRA’ DURANTE LA PRIMA PROVA? PROSA O POESIA?

Ecco un’altra domanda a cui gli studenti presi con la maturità cercano spesso una risposta. Nel 2011 è uscito Ungaretti, autore di poesie, nella maturità 2012 Montale, autore di prova così come Magris nel 2013. Nel 2014 è stato invece scelto Quasimodo con un ritorno alla poesia. Dunque seppur spesso c’è un’alternanza tra prosa e poesia non sempre queste viene rispettata. Secondo i più esperti pero’ la prosa dovrebbe farla da padrone nel 2015 ed ecco così che impazza il toto-autore.

Il più gettonato, che farebbe felice tanti maturandi è Dante visto che quest’anno ricorre il settecentocinquantesimo anniversario dalla nascita, ma è stato oggetto di prima prova già nel 2005 e nel 2007. Nella speciale classifica al secondo posto c’è Pirandello, al terzo invece c’è Pasolini  di cui quest’anno ricorre il quarantesimo anniversario della morte.

QUALE TEMA STORICO USCIRA’?

Difficile fare previsioni anche per questo argomento ma sicuramente un ripasso della prima guerra mondiale è bene farlo dato che quest’anno c’è stato il centenario dell’entrata in guerra dell’Italia nel primo conflitto mondiale.

Leggi anche: