Milan-Bologna 3-0: Risultato Finale

Il Milan batte il Bologna per 3-0 e conquista matematicamente l'Europa League.

Milan-Bologna è uno dei piatti forti dell’ultima domenica pomeriggio di Serie A. I rossoneri, vista la sconfitta di ieri della Fiorentina e il difficile impegno di questa sera dell’Inter, sono chiamati a vincere per mettere un’ipoteca sul tanto atteso ritorno in Europa. Noi di Newsly seguiremo la partita con aggiornamenti in tempo reale con risultato live.

PREMERE F5 PER AGGIORNARE

Finisce a San Siro: Milan-Bologna 3-0

90′ + 2 Ammonito Cutrone per un brutto intervento

90′ + 1 GOL DEL MILAN: la difesa del Bologna si dimentica completamente di Lapadula che la mette dentro da zero metri

89′ Honda mette palla in mezzo ma Pasalic viene anticipato da Kraft prima che potresse metterla dentro a porta vuota

87′ Mirante rischia grosso su di un retropassaggio ma si salva

85′ Cambio Milan: esce Delofeu tra gli applausi ed entra il giovane Cutrone

75′ Contropiede Milan che porta Pasalic a calciare alto

73′ GOL DEL MILAN: Honda su punizione fa 2-0

72′ Ammonito Gastardello per l’atterramento di Delofeu

69′ GOL DEL MILAN: palla dentro di Mati Fernandez e Delofeu la insacca alle spalle di Mirante

66′  Gol annullato per fuorigioco molto dubbio un gol a Lapadula

65′ Azione di Honda che calcia di sinistro ma Mirante riesce a bloccare

64′ Delofeu prova un tiro al volo che si spegne sull’esterno della rete

57′ Cambio Milan: esce Bacca ed entra Honda

56′ Romagnoli mette palla in mezzo di testa ma Pasalic non riesce a impensierire Mirante

52′ Su sviluppo di calcio d’angolo Pasalic con l’interno coscia non riesce a indirizzare il pallone nello specchio della porta

48′ Romagnoli calcia di sinistro da fuori area ma non centra la porta

Dopo un minuto di recupero, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo

45′ Verdi calcia da fuori ma la palla finisce alta sopra la traversa

32′ Okwonkwo crossa in mezzo ma Krejci non ci arriva di poco

26′ Il retropassaggio suicida di Donsah lancia Lapadula ma Mirante si immola

25′ Su sviluppi di calcio d’angolo Gomez di testa manda la palla in curva

24′ Montolivo lancia Pasalic che entra in area di gran carriera, ma Gastardello in scivolata mette in calcio d’angolo

21′ Bertolacci su punizione la mette in mezzo, nessuno la tocca e Mirante può controllare facilmente

18′ Su calcio d’angolo Mirante non ha una presa sicurissima ma nulla di fatto per l’attacco rossonero

15′ Cambio Bologna: esce Di Francesco ed entra Okwonkwo

14′ Lapadula, a seguito di un rimpallo fortunato, riceve palla all’interno dell’area di rigore ma clamorosamente calcia fuori

13′ Paletta tira dalla distanza e manda la palla in tribuna

9′ Verdi e Destro si disturbano a vicenda in are di rigore e l’ex attaccante di Roma e Milan non riesce a impensierire Donnarumma con il suo colpo di testa

2′ Lapadula va a segnare ma è in fuorigioco e il gol non viene assegnato

 

Le formazioni ufficiali di Milan-Bologna

Ecco i ventidue che scenderanno in campo tra poco a San Siro per dare vita alla sfida tra Milan e Bologna. Vincenzo Montella punta nuovamente sul 3-5-2, mentre Donadoni arriva a San Siro con un propositivo 4-2-3-1.

Milan (3-5-2): Donnarumma; Gomez, Paletta, Romagnoli; Deulofeu, Bertolacci, Montolivo, Pasalic, Vangioni; Lapadula, Bacca.

Bologna (4-2-3-1): Mirante; M’Baye, Gastaldello, Helander, Torosidis; Donsah, Taider; Di Francesco, Verdi, Krejci; Destro.

Un passo verso l’Europa per il Milan

Quella di quest’oggi rappresenta un’occasione troppo ghiotta per il Milan di chiudere la corsa al sesto posto. Nonostante i recenti risultati negativi, i rossoneri di Vincenzo Montella sono ancora lì a lottare da favoriti per quel sesto posto che significherebbe preliminare di Europa League. Qualche mala lingua in queste settimane ha ipotizzato che il Milan potesse essere più interessato alla tournée asiatica che ai preliminari della seconda coppa europea, ma non c’è alcun motivo logico di dubitare sulle reali intenzioni di una società del blasone di quella rossonera di rientrare in Europa e la partita di quest’oggi è la migliore occasione per dimostrarlo.

Bologna senza motivazioni ma pur sempre pericoloso

Il Bologna, pur non avendo più nulla da chiedere al suo campionato, può rivelarsi comunque un avversario insidioso: infatti, per la formazione di Roberto Donadoni vincere a San Siro rappresenterebbe un evento molto importante che potrebbe cambiare addirittura la percezione dei tifosi rispetto a questa anonima stagione. Nessuno vuole mai fare brutta figura alla ”Scala del calcio” men che meno un ex come Mattia Destro che avrà sicuramente un gran voglia di far male alla sua ex squadra.

SEGUI LA DIRETTA A PARTIRE DALLE 14.50