Milano, apre ristorante di sushi dove si paga con i follower di Instagram

A Milano apre domani il primo sushi bar dove paghi in base al numero di follower sui social

sushi

A Milano apre il primo ristorante in Italia e  nel mondo dove paghi in base al numero dei follower sui social. Non è uno scherzo è tutto vero. L’11 ottobre in via Lazzaro Papi, zona Porta Romana, Matteo e Tommaso Pittarello proprietari della catena di ristoranti giapponesi “This is not a Sushi Bar” apriranno un nuovo locale. Nell’intervista a quotidiano torinese La Stampa, i due fratelli padovani hanno spiegato che verranno offerti uno o più piatti in base al numero dei seguaci sui social, ribadendo: “vogliamo che i clienti giochino con noi e si sentano partecipi del nostro progetto“.

Ora però vediamo più nel dettaglio come funziona questa bizzarra iniziativa. Una volta ordinato il primo piatto si pubblica una post su Instagram taggando il ristorante. Poi, in base al numero delle persone da cui si viene seguiti scatta il “bonus”. Da 1000 a 5000 follower si potrà avere un piatto gratis in più rispetto a quello che il cliente ha già ordinato, da 5000 a 10000 due, da 10000 a 50000 quattro, da 50000 a 100000 otto e infine da i 100000 in su è tutto gratis. L’obiettivo dei due ristoratori è anche quello di attirare anche grandi influencer. L’impresa è nata nel 2007 e con il ristorante che verrà inaugurato domani, arriveranno a quota 6.

Se questa iniziativa dovesse avere successo, i due fratelli avrebbero un grande ritorno non solo di pubblicità ma anche di visibilità, riuscendo ad ottenere sponsorizzazioni sul social network che va più di moda in questo momento e cioè Instagram.

Sui social sono arrivate già le prime critiche all’iniziativa di Matteo e Tommaso Pittarello, sostenendo che si tratti soltanto di un  ristorante per influencer. I due fratelli ha però ribadito che il locale è aperto anche a chi ha un numero di follower sui social nettamente inferiore, visto che anche con mille hai diritto ad un piatto gratis. Chissà che questa iniziativa non venga replicata in altre parti di Italia o del mondo.