Milano-Reggio Emilia 87-84: Cronaca e Tabellino (Final Eight Coppa Italia 2017)

Milano-Brindisi 77-75: Cronaca e Tabellino (Final Eight Coppa Italia 2017)

Stiamo entrando nella fase più calda delle Final Eight di Coppa Italia di basket. Si è da poco conclusa una bellissima semifinale tra Milano-Reggio Emilia che ha visto l’Olimpia volare in finale. Ecco la cronaca e il tabellino.

La partita ha offerto grande spettacolo al pubblico presente a Rimini o davanti ai teleschermi di Rai Sport. A decidere il match sono state due triple di Cinciarini e Macvan che negli ultimi secondi hanno rotto l’equilibrio. L’avvio di partita è caratterizzato dalla grande fiscalità della terna arbitrale che sanziona con un fallo praticamente ogni contatto. Nonostante i tanti fischi, la fisicità messa in campo dalle due formazioni resta alta e lo spettacolo è gradevole. Al primo tentativo di fuga dell’Olimpia con degli scatenati Macvan e Sanders Reggio risponde di squadra e con l’apporto di un ottimo Williams. La tripla a fil di sirena di Aradori fissa il punteggio alla fine del primo quarto sul 28-16 in favore dei vice campioni d’Italia.

In avvio di secondo quarto Milano tenta il rientro ma la Grissin Bonn risponde prontamente e trova la doppia cifra di vantaggio sul 28-18. In questa fase di partita il punteggio sale esponenzialmente perché si segna praticamente a ogni possesso. Nel finale di secondo quarto un grande Sanders e una maggiore intensità difensiva permettono all’Olimpia di realizzare un 8-0 di parziale che fissa il punteggio all’intervallo sul 45-45.

Nel rientrare negli spogliatoi Jasmine Repesa continua a battibeccare con gli arbitri e riceve il suo secondo fallo tecnico di serata che gli impedisce di essere in panchina per tutto il secondo tempo. Ad inizio terzo quarto Reggio riprende un certo margine di vantaggio, ma non riesce a interrompere il grande equilibrio anche a causa dei gravi problemi di falli di Cervi e Reynolds. Alla fine del terzo quarto la Grissin Bonn conduce per 64-59.

Il quarto e ultimo periodo di gioco è caratterizzato dalla rimonta dell’Olimpia Milano che inizia a far valere la propria grande fisicità su entrambi i lati del campo. È l’ex di giornata Andrea Cinciarini a issarsi a protagonista dello sprint finale di Milano: infatti, realizza il canestro del sorpasso e, Reggio risponde, ma il numero venti biancorosso mette a segno una pesantissima tripla che vale il nuovo +3 milanese sll’84-81.

L’esultanza di Cinciarini causa un po’ di agitazione all’interno del palazzetto poiché è ritenuta eccessiva dai suoi ex tifosi. Needham perde una palla sanguinosa e Macvan dall’altra parte del campo punisce portando il vantaggio meneghino a sei lunghezze quando mancano poco più di 10” alla fine. Della Valle realizza una tripla lampo, ma dall’altra parte del campo Reggio non riesce a fare fallo sistematico e Milano vince per 87-84.