Milleproroghe 2017, Approvato: cosa cambia per la Riforma Pensioni?

Le ultime novità in tema di pensioni dopo l'approvazione al Senato del Decreto Milleproroghe

Riforma Pensioni, le News di Oggi (3 Ottobre 2016): Rampelli accusa
Vota questa notizia

Il Decreto Milleproroghe è stato approvato al Senato, ora passerà alla Camera ed entro il 28 febbraio sapremo se diventerà legge oppure no. Ma cosa comporterà alla Riforma delle Pensioni l’approvazione del Milleproroghe? Vediamo insieme le principali conseguenze di questo probabile avvenimento.

Una delle novità primarie per le pensioni riguarderà la restituzione del 0,1% dagli assegni pensionistici erogati nel 2015 che sarebbe scattato ad aprile. Inoltre ci sarà anche il differimento dal 1° gennaio 2017 al 1° gennaio 2018 della decorrenza dell’obbligo dei datori di lavoro con almeno 15 dipendenti, di assumere in collocamento obbligatorio i lavoratori portatori di disabilità, a prescindere dalle nuove assunzioni.
A ciò si aggiunge anche il differimento dell’obbligo della modalità telematica per la tenuta del libro unico del lavoro e il differimento del comunicare istantaneamente ad Inps i casi di assenza dal lavoro per infortuni, anche di un solo giorno dei lavoratori, per via telematica, per fini statistici e di informazione.
Si parla invece di proroga per i casi di erogazione in favore degli eredi dei malati di mesotelioma morti nel 2016. Sono queste dunque le maggiorni novità che il Milleproroghe porta al tema delle pensioni e della previdenza. In attesa che, passato alla Camera, diventi legge, meglio restare informati e aggiornati su tutti i punti.

Condividi
Laureata in Letteratura, Musica e Spettacolo, ha studiato Narrativa e Sceneggiatura cine-televisiva. Grande appassionata di libri, film e serie tv. La scrittura, in ogni contesto, è il suo modo preferito per esprimersi, dare forma ai concetti e condividerli con il mondo.