Mondiali 2018, Nicola Rizzoli rinuncia ad arbitrare

Mondiali 2018, Nicola Rizzoli rinuncia ad arbitrare
Vota questa notizia

Dopo le polemiche di ieri sera in Juventus-Inter, l’arbitro del match Nicola Rizzoli ha oggi annunciato la rinuncia al percorso che lo avrebbe portato a dirigere al Mondiale 2018 per mezzo di due deroghe. L’arbitro, quindi potrebbe decidere di ritirarsi al termine di questa stagione, oppure di continuare anche per il prossimo anno, lasciando però a Rocchi l’onore e l’onere di rappresentare il gruppo arbitrale italiano in Russia.

Chiaramente, le polemiche di ieri (oggi squalificati Icardi e Perisic per due giornate a testa) ufficialmente non c’entrano nulla con questa decisione di Rizzoli, che, come possiamo leggere nella lettera indirizzata dal fischietto bolognese al presidente AIA Marcello Nicchi, è assolutamente condivisa coi vertici.

Ecco la lettera di Rizzoli a Nicchi nella quale annuncia di non voler partecipare ai Mondiali del prossimo anno: «Il momento di fare un passo indietro è sempre importante e complicato. Credo però che, una volta presa la decisione, sia giusto vivere i sentimenti fino in fondo e appieno, come ho sempre fatto. Per questo motivo, dopo la decisione condivisa di rinunciare al percorso che potrebbe portare al mondiale di Russia 2018, credo sia il momento dei ringraziamenti. Dopo una finale di Europa League, di Champions League e soprattutto quella dei mondiali e dopo avere avuto l’onore di rappresentare l’Aia in due fasi finali dei campionati Europei sfiorando il sogno di un’altra finale. Credo sia giusto lasciare ad altri la stessa possibilità con l’augurio che possano vivere e condividere con tutti le stesse emozioni che ho potuto provare io».