Sport

Mondiali, terza giornata e probabili formazioni

La terza giornata dei Mondiali di calcio in Russia offre un palinsesto ricco di aspettative, si sfideranno le squadre dei gironi C e D, da mezzogiorno alle 20. La Francia e l’Argentina, favorite per la conquista del titolo sono attese dalle sfide con l’Australia e l’Islanda. Gli occhi del mondo sono tutti puntati sul fenomeno Leo Messi, che a meno di clamorose sorprese sarà trai gli 11 titolari, vediamo in dettaglio le probabili formazioni:

Francia – Australia

Questa partita apre il girone C, un match inedito nella storia dei mondiali che si svolgerà alla Kazan Arena. La Francia, che punta al primo posto e ad una partenza sprint, si schiererà col classico 4-3-3, tanto caro al c.t. Didier Deschamps,che sfrutta la solidità del centrocampo e la velocità del tridente offensivo: Loris, Sidipè, Umtiti, Varane, Mendy, Pogba, Kantè, Matuidi, Griezmann, Mbappè, Dembele, All: Deschamps.

L’Australia partecipa per la quinta volta e rincorre la terza vittoria nella propria storia. Il c.t. Bert Van Marwijk non vuol regalare nulla e opta per un solido 4-2-3-1 con: Ryan, Risdon, Salinsbury, Jurman, Behich, Jedinak, Mooy, Leckie, Rogic, Nabbout, Juric, All: Van Marwijk

Argentina – Islanda

La partita più attesa della terza giornata. L’Argentina diretta candidata al titolo contro una delle nazionali rivelazione degli ultimi anni.  Jorge Sampaoli, c.t. dell’albiceleste, ha sciolto le riserve e nella conferenza stampa odierna ha rivelato gli undici titolari. L’Argentina si schiererà col 4-2-3-1 con: Caballero, Mercado, Fazio, Otamendi, Tagliafico, Mascherano, Biglia, Meza, Messi, Di Maria, Aguero, All: Sampaoli

L’Islanda è la nazionale che è più cresciuta negli ultimi anni, quella che era una sorpresa sta diventando una solida realtà, come dimostrato dal suo percorso nei gironi di qualificazioni europei. Compattezza e solidità sono le caratteristiche della squadra che scenderà in campo col classico 4-4-2 con: Halldorsson, Saevarsson, Arnason, Magnusson, Gudmundsson, Hallfredsson, Gunnarsson, Bjarnason, G. Sigurdsson, Finnbogason, All: Hallgrimsson

Perù- Danimarca

È il primo incontro al Mondiale tra questa due nazionali e la seconda gara del girone C. Entrambe scenderanno in campo al Mordovia Arena Saransk sapendo il risultato delle rivali. Il Perù è in forma e per questo il tecnico Garreca non è intenzionato a operare degli stravolgimenti, la squadra si schiererà col 4-2-3-1 con Gallese, Advincula, Rodriguez, Ramos, Trauco, Yotun, Tapia, Farfan, Cueva, Flores, Guerrero, All: Garreca

La Danimarca, come la sua rivale, è reduce da un interessante striscia di risultati positivi. Il c.t. Hareide è intenzionato pertanto a schierare una formazione speculare, un 4-2-3-1 con Schmeichel, Dalsgaard, Kjaer, Christensen, Stryger, Kvist, Delaney, Poulsen, Eriksen, Sisto, Jorgensen, All: Hareide

Croazia – Nigeria

La terza giornata si chiude con una partita che promette molte emozioni. Le due nazionali hanno già partecipato a diverse edizioni della competizione, nei precedenti anni si erano sempre distinte come belle promesse mai sbocciate del tutto, chissà che in Russia una delle due riesca ad andare oltre i quarti di finale. Le due nazionali si sfidano per la prima volta nella loro storia ed in palio vi sono subito punti pesanti per il gruppo B. La Croazia gioca un calcio offensivo che si basa sul 4-2-3-1 in campo con Subasic, Vrsaliko, Corluka, Lovren, Strinic, Badelj, Rakitic, Modric, Perisic, Rebic, Mandzukiz, All: Dalic

La Nigeria non arriva a questo match in perfette condizioni, nelle ultime amichevoli hanno pareggiato e perso. L’allenatore Rohr punta quindi tutto sulla solidità difensiva e per dare certezze alla propria squadra schiererà il 4-3-3 con Uzoho, Shehu, Ekong, Balogun, Idowu, Onazi, Obi Mikel, Ndidi, Moses, Ighalo, Iwobi, All: Rohr

Tag
Back to top button
Close
Close