Attualità

Morto Arnaud Beltrame, quarta vittima dell’attacco di Trèbes

È morto Arnaud Beltrame, 45 anni, il colonnello dei gendarmi che ieri ha deciso di immolarsi durante l’attacco terroristico in un supermercato di Trebes in Francia. La notizia è stata resa pubblica su Twitter dal ministro dell’Interno francese, Gérard Collomb: “Il tenente colonnello Arnaud Beltrame ci ha lasciato. E’ morto per la patria. La Francia non dimenticherà mai il suo eroismo, la sua bravura, il suo sacrificio. Con il cuore addolorato, invio la vicinanza di tutto il Paese alla sua famiglia, i suoi parenti e i suoi colleghi della Gendarmeria dell’Aude”.

Arnaud non è riuscito a sopravvivere alle ferite che gli ha inferto l’attentatore, Redouane Lakdim, 26 anni. Il ragazzo, marocchino con documenti francesi, era già noto alla polizia per piccoli reati di droga ed era schedato nella lista delle segnalazioni per la prevenzione della radicalizzazione terroristica (Fsprt). Ma nessuno si aspettava un’azione così repentina.
Dopo aver sparato contro un’auto per prenderne possesso, uccidendo il passeggero e ferendo il conducente, l’attentatore si è rifugiato all’interno del supermercato dove ha ucciso ancora, un anziano cliente e l’uomo al banco della macelleria. L’uomo ha poi continuato a sparare, ferendo più di 10 persone, ma con l’intervento della gendarmeria quasi tutti i clienti sono riusciti ad uscire e mettersi in salvo. Lakdim è dunque rimasto solo con una donna e qui è intervenuto Arnaud: “Lascia stare lei, prendi me” ha detto all’uomo che chiedeva la liberazione di Salah Abdeslam, l’unico attentatore superstite delle stragi di Parigi del novembre 2015. Il ragazzo ha accettato lo scambio e i successivi istanti sono drammaticamente vissuti anche dai colleghi del colonnello attraverso il suo telefono cellulare lasciato accesso su un tavolo. Si sentono degli spari: Lakdim ha colpito il poliziotto ripetutamente, ferendolo soprattutto alla gola. È in quel momento che le teste di cuoio del GIGN hanno assaltato il supermercato, uccidendo l’attentatore.
L’uomo ha lottato tra la vita e la morte fino a che ha potuto, poi i medici ne hanno annunciato il decesso. Salgono così a quattro le vittime dell’attentato, 15 sono i feriti.
Il presidente Emmanuel Macron, rientrando da Bruxelles e presiedendo una riunione di crisi a Parigi, gli rende omaggio con queste parole: “E’ caduto da eroe, merita il rispetto e l’ammirazione dell’intera nazione”. Anche Paolo Gentiloni ha espresso la solidarietà alla Francia e alle famiglie delle vittime con un tweet: “#Trèbes Solidarietà alla Gendarmerie francese per la morte eroica del tenente colonnello Arnaud Beltrame. Uniti contro il terrorismo”.
Nonostante la sua morte, il terrorismo islamico non è riuscito a piegare l’umanità e il senso di responsabilità del gendarme-eroe che, morendo nel compiere il proprio dovere, si è sacrificato per difendere i suoi concittadini.

Tag

Eleonora Panseri

Milanese di adozione, romana di nascita. Classe 1994, laureata in “Lingue” all’Università La Sapienza di Roma, attualmente frequento il corso di laurea magistrale in “Editoria, culture della comunicazione e della moda” dell’Università degli Studi di Milano. Interessata a tutto ciò che accade nel mondo, sogno un futuro nel giornalismo. Nel tempo libero, leggo, scrivo e viaggio.
Back to top button
Close
Close