Motocross delle Nazioni 2016: Italiani in Gara

Motocross delle Nazioni 2016: Italiani in Gara

Già diffusi i tre nomi degli italiani in gara per il Motocross delle Nazioni 2016 al Maggiora Park, che si correrà nei giorni del 25 e 26 settembre.

È stata resa nota la lista dei tre piloti italiani che prenderanno il via al Motocross delle Nazioni 2016 nelle giornate del 25 e 26 settembre al Maggiora Park: Tony Cairoli (MXGP), Samuele Bernardini (MX2) e Michele Cervellin (Open). Questi i piloti scelti dal CT della Federmoto Thomas Traversini, che quest’anno potrà godere di nuovo della presenza di Cairoli, lo scorso anno costretto al forfait a causa dei tanti infortuni stagionali.

Scartati David Philippaerts, ormai a fine carriera, ed Alessandro Lupino, protagonista di una stagione deludente nella MXGP. La scelta, come dichiarato dallo stesso Traversini, è stata fatta dopo un’attenta analisi:

Bernardini è infatti il miglior pilota che abbiamo nel Mondiale MX2 e sta mettendo in mostra un buon potenziale – ha dichiarato il CT, come riportato dal sito moto.it – mentre Cervellin ha vinto gli Internazionali d’Italia, è in testa all’Italiano MX2 e quando corre nel Mondiale è tra i più veloci di categoria, mentre per quanto riguarda Cairoli non c’è bisogno di dare spiegazioni. Ora aspettiamo tanti appassionati a Maggiora per tifare Maglia Azzurra. Ho scelto questi tre piloti dopo un’attenta analisi”.

Programma

Il Motocross delle Nazioni si correrà al Maggiora Park in due giornate, quelle del 25 e del 26 settembre, e vedrà scendere in pista tre piloti per ogni nazione, uno per ogni categoria: Open, Mx2 ed Mxgp. La graduatoria finale verrà stabilita al termine di tre gare (Gara 1 MXGP + MX2, Gara 2 MX2 + Open e Gara 3 MXGP + Open), dove verranno sommati cinque dei sei risultati finali, eliminando il peggiore.

Vincitori edizione 2015

A trionfare nelle ultime due edizioni è stata la Francia, che lo scorso anno aveva tra le fila Gautier Paulin nella categoria Mxgp, Romain Febvre nella categoria Open e Marvin Musquin nella Mx2. L’Italia non starà a guardare e proverà a dire la sua con Tony Cairoli, prontissimo a non fallire dopo la mancata partecipazione dello scorso anno a causa di un infortunio. Voglia di rivalsa anche per lo stesso Romain Febvre, ormai tagliato fuori dalla lotta per il mondiale dopo una stagione tra alti, bassi e tanti errori.

LEGGI ANCHE: