Moviola Serie A 23a Giornata, Casi dubbi analizzati da La Gazzetta dello Sport

Calendario Serie A, 23a Giornata: il Programma

La 23a giornata di Serie A, si concluderà domani con il big match in programma allo Stadio Olimpico di Roma tra, i giallorossi di Luciano Spalletti e la Fiorentina della rivelazione Federico Chiesa. Ma, prima vediamo tutti gli episodi da moviola che hanno caratterizzato questa domenica sportiva.

Partiamo con la sfida delle sfide, Juventus-Inter: direttore di gara Rizzoli, 18′ contatto Chiellini/Icardi i nerazzurri chiedono un rigore, 36′ Mandzukic interviene su Icardi, l’attaccante bianconero rischia ma interviene nel modo giusto sulla palla. Al ’96 Espulsione dell’interista Perisic: fallo di confusione nell’ultimo assalto nerazzurro, proteste del club lombardo ed espulsione del croato. Fine della partita,  botta e risposta tra Icardi e Rizzoli, possibile sanzione per il centravanti argentino.

Milan-Sampdoria, affidata all’arbitro Guida: da sottolineare il rigore concesso ai blucerchiati, giusto il penalty, evidente il contatto tra Paletta e QuagliarellaEmpoli-Torino: arbitro Di Bello: rigore per i granata al minuto ’55, l’attaccante del Torino Ljajic entra in contatto con Bellusci, ma l’attaccante della Nazionale serba, sembra essere in caduta prima del contatto.

Pescara-Lazio, arbitro Giacomelli di Trieste: allo stadio Adriatico di Pescara va in scena la festa del gol, nel 2-6 c’è da sottolineare un fallo di mano del difensore biancoceleste, Wesley Hoedt, ferma con la mano un tiro di Brugman, difficile da vedere per il direttore di gara. Bologna-Napoli: rigore netto per gli emiliani al ’23 per un fallo di mano di Callejon, ’25 espulsione di Callejon per via di una reazione su Nagy,’32 Espulsione di Masina, fallo del difensore del Bologna, l’espulsione poteva essere evitata in quanto non c’erano i presupposti per una chiara occasione da gol, l’ammonizione era sufficiente.