Musei in Campania: ingresso gratis per Domenica 1 novembre

L’arte e la storia rappresentano alcuni dei fattori più importanti del patrimonio culturale della Campania, un tempo felice pianura abitata da agricoltori e semplici lavoratori. Già da diversi mesi è incominciato l’interessantissimo progetto che riguarda le Domeniche gratis nei Musei della Campania. Puntuale come ogni mese, torna l’appuntamento con le Domeniche gratis al Museo per il giorno di Ognissanti, 1 Novembre e prima Domenica del nuovo mese. I siti statali e monumentali apriranno le porte e si potrà visitare gratis tutti i musei della regione.

L’iniziativa, che prevede l’apertura gratuita dei musei la prima domenica di ogni mese, è diventata molto significativa e sta incontrando un successo davvero clamoroso tra i turisti e anche tra i cittadini. Il pubblico amante dell’arte, della storia e della cultura del Sud approfitta dell’evento per portare i bambini e i più piccoli a visitare i Musei più belli delle città della Campania. Lo scopo, come si può intuire, è quello di rivalutare la nostra arte e di sensibilizzare ed avvicinare i più giovani a non dimenticare il prezioso patrimonio culturale che si possiede.

L’iniziativa è stata  favorita e applicata grazie all’intervento della norma del decreto Franceschini. Il tutto è andato in vigore dal 1 luglio 2014: il pubblico non paga il biglietto la prima domenica del mese per monumenti e gallerie, punti e siti archeologici, musei e giardini antichi.

A Caserta sono gratis gli appartamenti reali, mente i giardini restano a pagamento. Per il sito archeologico di Pompei, Ercolano e Oplanti ci saranno ingressi liberi fino ad affollamento completo. Invece a Pompei andranno in vigore i nuovi orari invernali che non prevedono ancora la “Domenica gratuita”. 

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l’unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d’arte per cambiare il mondo