Napoli, manifestazione contro gli incendi sul Vesuvio

La città di Napoli e i cittadini dei comuni Vesuviani dicono basta agli incendi e ai roghi che da giorni stanno martoriando la città partenopea. Una protesta, come spesso accade, civile e pacata tra cori, musica e un grido di dolore. Quel grido che arrivo dritto da terre martoriate da abusivismo edilizio, sversamento illecito di rifiuti e incendi.

Le fiamme non hanno certo lenito la voglia dei napoletani di ribellarsi, anzi. Ne hanno acuito lo spirito battagliero che da sempre li contraddistingue. Un corteo senza eccessiva partecipazione ma con un messaggio chiaro, un messaggio che è al contempo richiesta di aiuto e voglia di lottare.

Sui social, online e nelle strade nascono gruppo a difesa del territorio: gruppi spesso autorganizzati il cui unico e principale scopo sarà quello di procedere al controllo serrato del territorio contro chi troppo spesso si macchia di reati ambientali.

Napoletano di nascita e cilentano d’adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter