Cronaca

Napoli, ragazza muore aggrappata all’auto dell’ex fidanzato

Napoli si è svegliata con una notizia shock. Una ragazza di 24 anni è morta dopo essere rimasta aggrappata all’automobile del suo ex fidanzato dopo una discussione e un chiarimento che sarebbe finito male. La madre della giovane, peraltro, ha provato a suicidarsi nel momento in cui ha appreso la triste notizia relativa alla figlia. Alessandra Madonna era il nome della ragazza che ha perso la vita dopo essere stata ricoverata in prognosi riservata per via delle numerose fratture su tutto il corpo che la giovane ha subito dopo l’incidente. Il tutto è accaduto a Mugnano, una cittadina di 35mila abitanti della città metropolitana di Napoli.

Ragazza muore: l’Incidente

Alessandra Madonna, secondo le ricostruzioni degli inquirenti, avrebbe litigato con il proprio fidanzato e al termine della discussione pare che il chiarimento sia finito male con la ragazza che, presumibilmente, cercando di fermare il ragazzo, si sarebbe aggrappata al suo sportello della macchina che sarebbe partita e l’avrebbe trascinata per numerosi metri infliggendole fratture su tutte le parti del corpo.

I messaggi social: gli amici sono in lutto

Un’amica della vittima ha parlato a “Il Mattino” e ha spiegato la situazione sentimentale di Alessandra: “Non so, precisamente, cosa sia successo e non so cosa abbia fatto, ma la conosco molto bene e so che era un ragazza responsabile. Sono abbastanza certa, inoltre, che non fosse la prima volta che lui compiva atti di violenza. So che qualche volta il ragazzo l’ha picchiava”. Sui social, pertanto, ci sono messaggi di cordoglio alla famiglia della vittima. Gli amici di Alessandra salutano la ragazza e chiedono che venga fatta giustizia per quanto è successo.

La madre della giovane ha cercato il suicidio

La vicenda, di per sé già drammatica, sarebbe potuta finire ancora peggio. La madre della giovane, infatti, quando ha saputo di quanto successo alla figlia non ha retto il colpo e ha tentato il suicidio. La donna si era chiusa in macchina e ha provato a uccidersi con un bombola del gas che solitamente si utilizza in cucina. Una coppia, per sua fortuna, l’ha notata e le ha salvato la vita rompendo il vetro della sua vettura. Ora, la signora, si trova in ospedale e non sarebbe in pericolo di vita.

Tag
Back to top button
Close
Close