Olimpiadi Rio 2016: 10 Gare da non perdere

Olimpiadi Rio in Tv

Oggi iniziano ufficialmente le Olimpiadi di Rio 2016. Andiamo a vedere quali sono le 10 gare da non perdere.

Sono iniziate le Olimpiadi di Rio 2016 e sono davvero tante le gare pronte ad attirare milioni di appassionati. Tra le più attese, neanche a dirlo, ci sono le gare di velocità, quindi 100 metri, 200 metri, 400 metri e le varie staffette, ma non solo. Andiamo a vedere le 10 gare da non perdere nelle prossime due intensissime settimane di sport:

  1. 100 metri maschili: è di sicuro la gara più attesa da tutti gli appassionati. Usain Bolt è pronto a vincere ancora e punta ad aumentare ancor di più il bottino di medaglie, già ricchissimo. La carta d’identità dice 30 anni il prossimo 21 agosto, ma l’uomo più veloce del mondo non ha nessuna intenzione di rallentare;
  2. Nuoto di fondo: è una delle discipline preferite dagli atleti azzurri, che ci ha portato tantissime soddisfazioni in passato. A rappresentare i nostri colori saranno Rachele Bruni, tra le donne, Simone Ruffini e Federico Vanelli tra gli uomini;
  3. 5000 metri: Mo Farah tenterà di ripetere la doppietta di quattro anni fa a Londra nei 5000 e 10000. Le gare (specie i 10 mila) durano molto, ma ne vale davvero la pena;
  4. Nuoto: inutile dire che il nuoto, in tutte le sue discipline, è davvero attesissimo, e non solo dai colori azzurri. La lotta per le medaglie sarà accesissima in quella che potrebbe essere l’ultima olimpiade per Federica Pellegrini;
  5. Mountain Bike con Sagan: il passaggio dalla strada alla montagna per Peter Sagan sarà uno degli avvenimenti delle olimpiadi brasiliane. c’è grande attesa per vedere cosa sarà in grado di fare il campione classe ’90;
  6. Trap Donne: C’è attesa per Jessica Rossi, detentrice dell’oro olimpico dopo aver centrato 99 piattelli su 100 a Londra 2012. Vedremo se l’italiana sarà in grado di ripetere la “quasi perfezione”;
  7. Tuffi: uno degli sport che toglie il fiato per la sua spettacolarità. In queste olimpiadi potremo ammirare tuffi da altezze diverse: l’adrenalina è assicurata;
  8. Volley: nonostante le prestazioni non eccellenti dei nostri portacolori nelle recenti apparizioni, l’Italia parte comunque tra le favorite nella pallavolo. La concorrenza, mai come quest’anno, sarà agguerritissima: Brasile, Usa e Francia, solo per citarne alcune;
  9. Tennis: anche una disciplina storica come il tennis è tra le più attese in assoluto. Le assenze eccellenti potranno portare delle sorprese inaspettate;
  10. Ciclismo su pista: nonostante sia meno seguito rispetto a quello su strada, anche il ciclismo su pista ha una sua storia alle spalle. La rivalità tra Australia e Gran Bretagna la fa da padrona ormai da decenni e quest’anno è pronta a ripetersi a suon di pedalate.

LEGGI ANCHE:

Condividi
Laureato in Comunicazione e Dams presso l'Università della Calabria ed attualmente iscritto al secondo anno magistrale in Scienze e Tecniche della Comunicazione presso l'Università degli studi dell'Insubria di Varese.