Olimpiadi Rio 2016, Schwazer: “Vado in Brasile. Farò meglio di Pechino”

Schwazer Positivo al Doping, prima delle Olimpiadi Rio 2016

Alex Schwazer ha le idee chiare e vuole raggiungere il suo obbiettivo.

Il marciatore, nella giornata di ieri, è partito alla volta di Rio de Janeiro perché si dice fiducioso sul fatto che gli venga dato l’ok dal Tas. L’altoatesino ha spiegato: “Mi sono allenato tutti i giorni anche se questi mesi sono stati un inferno ma sono fiducioso perché sono innocente. Se non la pensassi così sarei potuto rimanere a casa e avrei aspettato la decisione del Tas di Losanna da casa ma vado in Brasile e sono pronto per gareggiare” – continua – “Se mio daranno la possibilità di gareggiare sono sicuro che farò meglio di Pechino”.

Schwazer era stato interrogato sulla questione del doping dopo che era risultato positivo all’esame delle urine prelevate all’atleta il 1 gennaio ma, successivamente, tutti gli altri test sono risultati negativi ed è per questo motivo che il marciatore si dice tanto fiducioso.

Condividi