Omicidio all’italiana: Data Uscita Film, Trama e Cast

La pellicola è distribuita da Medusa Film.

Omicidio all'italiana: Data Uscita Film, Trama e Cast 1

Il nuovo film di Maccio Capatonda, pseudonimo di Marcello Macchia, è Omicidio all’italiana in uscita il 2 marzo al cinema. Scopriamo la trama e da chi è composto il cast.

I protagonisti sono lo stesso Maccio Capatonda, Sabrina Ferilli, Gigio Marra, Herbert Ballerina (pseudo mino di Luigi Luciano), Roberta Mattei, Ninni Bruschetta. Capatonda nel film, oltre ad interpretare il Sindaco del paese immaginario di Acitrullo Piero Peluria, interpreta anche il politico Filippo Bello e la povera vittima di una famiglia Eugenio Normale.

OMICIDIO ALL’ITALIANA: LA TRAMA

Omicidio all’italiana racconta di un delitto che regala allo sconosciuto paese un turismo morboso, una rinascita dell’economia e tanti problemi. Il film è una commedia nera sulla tv del dolore, una crudele satira di costume contro tv e stampa specializzata. Ad Acitrullo, un paesello di 16 anime tra gli appennini molisani il Sindaco Piero Peluria cerca in tutti i modi di rilanciare l’immagine e l’economia del paese e cerca di portarlo al centro dell’attenzione mediatica, non bastando la festa del santo patrono San Ceppato.

L’idea gli viene quando vede in tv il popolare programma “chi l’acciso”, condotto dalla bomba sexy Donatella Spruzzone (Sabrina Ferilli). Perché Acitrullo non può diventare come Cogne o Avetrana, mete di turismo morboso? Ci vuole quindi un omicidio efferato. Con la complicità del fratello vicesindaco Marino Peluria (Herbert Ballerina) il delitto si compie. Naturalmente Acitrullo riceve una attenzione mediatica straordinaria e diventa meta di turismo morboso, ma porterà anche problemi imprevisti.

Questa è la trama di Omicidio all’italiana, secondo lungometraggio di Maccio Capatonda, dopo il brillante esordio del primo film “italiano medio”. Il film è scritto dallo stesso Capatonda con Gianluca Ansanelli, Luigi Luciano, Daniele Grigolo, Danilo Carloni e Sergio Spaccavento. Il film è un esilarante esempio di humour nero, denuncia sociale, satira senza sconti per nessuno. E’ distribuito da Medusa film.

OMICIDIO ALL’ITALIA: LA RECENSIONE

Omicidio all’italiana è un film intelligente, divertente, che racconta in modo lucido e sarcastico la fame di notizie della stampa e della televisione, che non si fermano davanti a niente fagocitando notizie, illazioni, scoop, dettagli senza sosta in un tourbillon di sciacallaggio e indelicatezza. Vero è che è il pubblico ad essere assetato di news quotidiane sui delitti più efferati e quindi l’audience diventa l’imperativo massimo. Omicidio all’italiana non fa moralismi, anzi con la satira racconta certi meccanismi crudeli che ormai fanno parte del tessuto sociale italiano e fa una divertente denuncia sociale attraverso un film fatto di esagerazioni e assurdità.

 

Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.