Omicidio Ortona: uccise due donne, il marito assassino confessa

Duplice omicidio a Ortona: un uomo uccide la moglie e l'amica, poi confessa

quiz concorso polizia di stato

La cittadina abruzzese di Ortona è stata sconvolta, nel primo pomeriggio di oggi, da un nuovo triste caso di femminicidio. Le due donne, vittime dell’omicidio, sono Letizia Primiterra e una sua amica, Laura Pezzella, rispettivamente di  47 e 33 anni. L’assassino, il marito della Primiterra, ha confessato.

Secondo quanto affermato dai testimoni, le due donne sarebbero state ferocemente uccise, nell’androne di casa, a coltellate da un uomo. L’autore del folle gesto è il 50enne Francesco Marfisi, marito di Letizia Primiterra (la vittima 47enne), e dipendente di un’azienda che eroga gas. Tra i due erano in corso le procedure per la separazione, questo è stato il motivo scatenante del folle gesto da parte del 50enne.

L’uomo è stato fermato per strada dai carabinieri di Ortona, pochi minuti dopo il verificarsi del macabro duplice omicidio. In seguito ad una breve colluttazione con le forze dell’ordine, l’uomo è stato condotto nella Caserma dei Carabinieri di Ortona dove avrebbe confessato di essere il responsabile del duplice delitto: anche l’arma utilizzata per compiere il delitto, un coltello da cucina, sarebbe stata ritrovata. Sul posto si sono poi recati anche il comandante provinciale dell’Arma di Chieti, il colonnello Luciano Calabrò, e il magistrato di turno, il sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giancarlo Ciani.

Condividi
Un diploma di Perito per il Turismo e due grandi passioni che coinvolgono al massimo la mia vita e le danno un senso: la musica, che coltivo come hobby, e la scrittura, che spero diventi la mia professione.