Cinema

Oscar 2017, Errore Premiazione Vincitore Miglior Film: i Retroscena

Ormai sappiamo già tutti cosa è successo alla cerimonia degli Oscar 2017, ma andiamo a scoprire alcune retroscena del clamoroso errore al momento dell’annuncio del premio per il miglior film, Warren Beatty e Faye Dunaway annunciando il vincitore leggono il contenuto della busta che premia erroneamente La La Land (in realtà sul biglietto c’era scritto: “Emma Stone- La La Land” e sulla busta rossa “Best Actress in a Leading Role” ma inspiegabilmente nessuno se n’è accorto), mentre il vero vincitore era invece Moonlight.

Momento di imbarazzo quando sul palco si intuisce qualcosa, nessuno sa come rimediare. Anche perché i produttori del film di Chazelle stanno già parlando. Ed è uno di loro a prendere in mano la situazione e a dire la verità. In seguito, come sappiamo già, viene aperta un’inchiesta. Ora sappiamo cosa è successo.

Un po’ di fatti: la conta delle votazioni viene effettuata da una società esterna, la Pricewaterhousecoopers nella massima segretezza. I membri dell’Academy (circa 6.000) mandano le schede con le proprie preferenze, che vengono raccolte dalla società mentre le buste vengono rispedite al mittente. Brian Cullinan e Martha Ruiz, ai vertici della compagnia e incaricati dell’operazione, insieme ad altri loro dipendenti si riuniscono in una località segreta e si mettono al lavoro (che può durare diversi giorni).

PER GARANZIA C’E’ PIU’ DI UNA BUSTA

Dopodiché, soltanto Cullinan e Ruiz conoscono i nomi dei vincitori, peraltro a memoria, e le buste sono chiuse. Per precauzione, ciascuno di loro ha una busta per ogni premio da assegnare. Tutte le buste hanno un colore diverso, tranne la migliore attrice e il miglior film, che sono entrambe rosse. I due sono pronti ai lati del palco per consegnare la busta a chi deve annunciare il premio. Fin qui tutto chiaro, un lavoro da professionisti. Tuttavia, errare è umano e Brian Cullinan, uscita Emma Stone dopo il suo discorso per il premio ricevuto, per la gioia scatta un paio di foto all’attrice, foto che subito posta su Twitter scrivendo “Best Actress Emma Stone Backstage”.

Oscar 2017: candidati migliori attori non protagonisti

LAVORO FRENETICO NEL CORSO DELLA NOTTE PER CULLINAN

E’ quasi l’alba e Cullinan, come se non bastassero i giorni di lavoro precedente, è stato sveglio tutta la notte. “Best Actress” è l’ultima cosa che la sua mente ricorda, così prende in mano la busta sbagliata (il colore fa la sua parte) e…fine. Un errore clamoroso che rimarrà nella storia degli Academy e che ha compromesso l’immagine un po’ di tutti, inclusa quella della sua stessa società. L’Academy spiega l’accaduto e scrive una lettera di scuse. Un socio della Pwc: “Brian è davvero distrutto. Sta malissimo. Ed è anche un mio errore, un nostro errore, siamo tutti terribilmente costernati.”

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Mostra tutto

Claudio Rugiero

Laureato in DAMS all'Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso "Darkside Cinema" e "L'Atalante", è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, "Interno familiare". Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close