Paganese-Catania, Pulvirenti: “Dobbiamo ritrovare l’equilibrio”

Mister Pulvirenti in conferenza stampa: "Dobbiamo ritrovare l'equilibrio e le nostre certezze"

Paganese-Catania, Pulvirenti:

Superata la sconfitta di Lecce, i rossazzurri di mister Giovanni Pulvirenti si preparano ad affrontare una nuova trasferta. Si disputerà domani Paganese-Catania, partita attraverso la quale gli etnei tenteranno di riconquistare la zona play off e la seconda sfida con l’ex tecnico della Beretti in panchina. Intervenuto questa mattina in conferenza stampa, Pulvirenti si è detto soddisfatto di quanto dimostrato dai giocatori durante gli allenamenti: “Per essere protagonisti sul campo bisogna lavorare bene in settimana. Ho visto una squadra che si è allenata bene e ha risposto a tutte le sollecitazioni. È un gruppo che risponde molto bene agli impulsi. Sono molto soddisfatto”.

Il Catania alla ricerca dell’equilibrio

Gli ultimi cambi in panchina e i risultati sul campo hanno quasi certamente avuto una ripercussione sui giocatori che devono ritrovare l’equilibrio, proprio questo è il punto su cui si concentra Pulvirenti nel corso della conferenza: “Questo è un gruppo importante, formato da ragazzi che in settimana non si risparmiano. Bisogna trovare l’equilibrio mentale, non snaturarci e non farci prendere dalla foga e dalla frenesia del risultato a tutti i costi. La sconfitta di Melfi e quella di Agrigento sono già andate, noi dobbiamo mantenere l’equilibrio, con questo e con un pizzico di fortuna riusciremo a ottenere i risultati”.

Paganese-Catania sarà una prova importante, gli etnei si troveranno di fronte una squadra affiatata e capace di generare delle difficoltà agli avversari: “La Paganese è un’ottima squadra, lavorano insieme da inizio stagione dunque si conoscono. Vivono un momento positivo, sarà una partita con tante sfaccettature”. Mister Pulvirenti non guarda momentaneamente ai play off: “L’obiettivo del Catania in questo momento è ritrovare le proprie certezze, gara dopo gara. Dobbiamo farci trovare pronti, i calcoli li faremo alla fine”, ne si preoccupa dell’assenza dello squalificato Mazzarani: “Scenderemo in undici e abbiamo la certezza che scenderanno in campo dei giocatori validi. Guardo ai presenti e non gli assenti”.

Condividi
Nata l'11 dicembre 1990 a Catania e laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi della città etnea. Ho iniziato a scrivere un po' per gioco nel 2012. La mia materia prima è il calcio, occhio però... più che i tacchetti preferisco indossare il tacco 12! Adoro la musica e mi diletto ad armeggiare tra i fornelli. Il mio piatto forte? Chiedetelo ai "miei" assaggiatori...