Palermo, Arrestati Membri di Cosa Nostra in un blitz

Terrorismo, blitz della Digos: arrestati italiani convertiti alla jihad

Arrestati a Palermo alcuni membri dei Cosa Nostra. Il blitz delle forze dell’ordine ha portato alle manette 6 dei rappresentanti di una delle famiglie malavitose della Sicilia. Gli uomini sono stati fermati durante una riunione all’interno di una sala da barba, mentre eleggevano i nuovi candidati ai vertici del clan. Un metodo utilizzato già ai tempi di Totò Riina. Tra il gruppo vi è anche il responsabile dell’omicidio di Salvatore Sciacchitano morto il 3 ottobre a Palermo. Si pensa ad un probabile agguato da parte dello stesso Sciacchitano nei confronti di un membro del clan per una semplice vendetta.

Questo ha portato ad una reazione da parte dei Cosa Nostra che in poco tempo hanno punito il “traditore”. Tra gli arresti c’è anche uno dei sette ergastolani condannati e poi scagionati dal processo per la strage di via D’Amelio, che portò alla morte del giudice Borsellino. Il nome dell’uomo è Natale Gambino, intercettato insieme a Giuseppe Greco durante una conversazione nella quale si evince chiaramente l’intenzione di voler eleggere dei nuovi rappresentanti.