Palermo Calcio, Comunicato del Presidente Baccaglini sul futuro del club

Il presidente del Palermo Paul Baccaglini esprime tutta la sua delusione per le speculazioni sul closing in programma il 30 aprile e sulle prestazioni indecenti della squadra in un comunicato ufficiale

Palermo, nuovo presidente Baccaglini:

Il presidente del Palermo Calcio Paul Baccaglini, che entro il 30 aprile completerà il closing per acquisire la società siciliana, ha chiarito oggi con un comunicato la sua idea sul futuro del club rosanero per mettere a tacere quelle che a suo dire sono illazioni. Secondo l’italo-americano, si sta parlando eccessivamente del suo silenzio degli ultimi giorni in termini negativi e scettici sul fatto che realmente completerà le operazioni per il passaggio di proprietà.

E se ad avere queste preoccupazioni non è tanto la stampa, quanto piuttosto gli stessi tifosi, delusi in primis dalla stagione fallimentare della squadra, che nella prossima giornata probabilmente saluterà matematicamente la Serie A, vuol dire che qualche problema di fondo c’è. Baccaglini ha fatto inizialmente breccia nel cuore dei tifosi, ma col passare delle settimane la vicenda sul suo acquisto del Palermo si è trasformato in una serie infinita di dubbi: in molti temono addirittura un possibile fallimento della società.

Futuro del Palermo Calcio, il comunicato del nuovo presidente 

Proprio per dare un freno a queste speculazioni, Baccaglini ha emesso oggi pomeriggio un comunicato ufficiale, di seguito vi proponiamo gli stralci più interessanti: “Ritengo sia necessario precisare lo stato delle cose per mettere a tacere chi riempie i silenzi con illazioni basate sulla propria fantasia. Ci sono avvocati, banchieri e tecnici che stanno lavorando intensamente per finalizzare l’operazione entro i termini stabiliti. Lo fanno nel modo in cui si svolgono gli affari seri: in silenzio e con discrezione. Le prestazioni sono assolutamente deludenti e nonostante tutti i tentativi di scuotere la determinazione ad ottenere risultati, in campo non si sono visti i risultati chiesti. Si può perdere ma bisogna farlo a testa alta. Parlando quindi del progetto di ricostruzione è innegabile constatare che molti dei giocatori nella rosa attuale non faranno parte del futuro del Palermo. Il presente che abbiamo ereditato non è all’altezza delle nostre aspettative”.

[kkstarratings]