Panathinaikos-Milano 74-61: Risultato, Cronaca e Tabellino (EuroLega 2016-17)

Nymburk-Sassari 84-63, Sardi agli Ottavi di Finale di Champions League

Ancora una volta l’EA7 Olimpia Milano è uscita sconfitta dal suo impegno nella EuroLega di basket. Questa volta è stato il Panathinaikos ad avere la meglio su di una Milano che mentalmente ha già abbandonato la competizione da un bel po’. Il risultato della partita è stato di 74-61 in favore dei padroni di casa che, soprattutto nel secondo tempo, non hanno praticamente mai avuto timore di perdere questo incontro.

Panathinaikos-Milano, la cronaca della partita

In realtà a partire meglio è stata la compagine di Jasmine Repesa che apre il match con un prepotente parziale di 10-2 che costringe immediatamente al timeout Xavi Pascual. Al rientro in campo i greci piazzano un controparziale di 13-0 che li rimette decisamente in carreggiata anche grazie a ottime percentuali al tiro da tre punti. Alla fine del primo quarto sono sei (21-15) le lunghezze di distanza che i meneghini devono recuperare. In avvio di secondo quarto la difesa di Milano è assolutamente rispettabile, ma il Pana nonlasoffre più di tanto. Prima dell’intervallo lungo il Pana preme nuovamente sul pedale dell’acceleratore e chiude i primi due quarti in vantaggio per 38-25. In avvio di secondo tempo il Pana da la scossa decisiva alla partita e trova un margine molto vicino ai venti punti che l’Olimpia non è in grado di recuperare. Alla sirena finale sono tredici i punti che separano le due squadre sul 74-61.

Panathinaikos-Milano, il tabellino

PANATHINAIKOS SUPERFOODS ATHENS: Singleton 5, Nichols 6, Rivers 10, James 13, Bochoridis ne, Fotsis ne, Pappas 10, Feldeine 4, Gist 6, Gabriel 5, Bourousis 2, Calathes 13. All. Pasqual

EA7 EMPORIO ARMANI MILAN: McLean 2, Hickman 4, Kalnietis 4, Raduljica 7, Macvan 12, Pascolo 6, Lagana ne, Cinciarini 11, Sanders ne, Abass 15. All. Repesa

Quest’esperienza in EuroLega per Milano si è rivelata un vero e proprio incubo che gli uomini di coach Repesa non vedono l’ora che finisca. Oramai mancano solamente tre partite prima che le scarpette rosse escano da una competizione che praticamente non le ha mai viste in lotta per un obiettivo degno di nota.

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.