Papa Francesco, Udienza di Oggi: Catechesi su Maria Madre di Speranza

Nell'udienza tenuta oggi Papa Francesco ha affrontato, durante la catechesi, il tema della "Madre di Speranza"

Francesco - Il Papa della gente: Anticipazioni Prima Puntata (7 dicembre 2016) 1

Come ogni mercoledì, alle ore 09:25 di stamani, si è svolta in Piazza San Pietro, l’udienza generale presieduta da Papa Francesco. Durante la catechesi, il Pontefice ha continuato le sue riflessioni sul tema della speranza, e quest’oggi ha voluto inserire anche Maria la Madre di Gesù e “Madre di Speranza”. Durante i saluti (dopo la catechesi), Papa Francesco ha salutato i presenti e in particolare modo una delegazione di pellegrini argentini, ricordando loro con affetto che l’Argentina è la sua patria.

Papa Francesco in udienza: la catechesi

Quest’oggi, il Pontefice ha messo al centro della catechesi, Maria, che egli definisce: “Madre di Speranza”e in quanto tale, ha spiegato Bergoglio: “Maria ha attraversato più di una notte nel suo cammino di madre. Fin dal primo apparire nella storia dei vangeli, la sua figura si staglia come se fosse il personaggio di un dramma. Non era semplice rispondere con un “sì” all’invito dell’angelo: eppure lei, donna ancora nel fiore della giovinezza, risponde con coraggio, nonostante nulla sapesse del destino che l’attendeva”, proseguendo, Maria appare dunque: “come una delle tante madri del nostro mondo, coraggiose fino all’estremo quando si tratta di accogliere nel proprio grembo la storia di un nuovo uomo che nasce”.

Papa Francesco ha quindi continuato a parlare della figura di Maria, disegnandola come una donna forte, obbediente, una donna che ascolta e che non si lascia abbattere dagli eventi che hanno colpito suo figlio Gesù, anzi la definisce “Madre di Speranza”, spiegando che Ella: “è una donna che ascolta, che accoglie l’esistenza così come essa si consegna a noi, con i suoi giorni felici, ma anche con le sue tragedie che mai vorremmo avere incrociato. Fino alla notte suprema di Maria, quando il suo Figlio è inchiodato al legno della croce. Fino a quel giorno, Maria era quasi sparita dalla trama dei vangeli: gli scrittori sacri lasciano intendere questo lento eclissarsi della sua presenza, il suo rimanere muta davanti al mistero di un Figlio che obbedisce al Padre. Però Maria riappare proprio nel momento cruciale: quando buona parte degli amici si sono dileguati a motivo della paura”.

Papa Francesco ha inaugurato la nuova catechesi sulla speranza cristiana

A questo punto, Papa Francesco si sofferma sul verbo “stava”, Maria infatti, nel momento in cui ha visto suo Figlio mentre veniva inchiodato sulla croce e moriva, ella non scappò via anzi rimase con Gesù fino all’ultimo istante di vita terrena di quest’ultimo, e dunqua ha spiegato Papa Francesco: “Maria “stava”, semplicemente era lì. Eccola nuovamente la giovane donna di Nazareth, ormai ingrigita nei capelli per il passare degli anni, ancora alle prese con un Dio che deve essere solo abbracciato, e con una vita che è giunta alla soglia del buio più fitto. Maria è lì, fedelmente presente, ogni volta che c’è da tenere una candela accesa in un luogo di foschia e di nebbie. Nemmeno lei conosce il destino di risurrezione che suo Figlio stava in quell’istante aprendo per tutti noi uomini: è lì per fedeltà al piano di Dio di cui si è proclamata serva nel primo giorno della sua vocazione, ma anche a causa del suo istinto di madre che semplicemente soffre, ogni volta che c’è un figlio che attraversa una passione”.

Al termine della catechesi, Papa Francesco ha salutato i presenti in Piazza San Pietro ed un pensiero particolare lo ha rivolto ai giovani, agli ammalati e agli sposi novelli, ricordando che sabato 13 maggio ricorrerà il centenario delle apparizioni a Fatima, evento al quale Papa Francesco sarà presente e con l’occasione canonizzerà Giacinta e Francesco, due dei tre Pastorelli di Fatima. Infine, Papa Francesco, rivolgendosi ai giovani e agli sposi novelli così ha detto loro: “Cari giovani, imparate a coltivare la devozione alla Madre di Dio, con la recita quotidiana del Rosario; cari ammalati, sentite la presenza di Maria nell’ora della croce; e voi, cari sposi novelli, pregatela perché non manchi mai nella vostra casa l’amore e il rispetto reciproco”.