Attualità

Pensioni Oggi, Ultime Notizie: I Sindacati chiedono correzioni su Ape, Quota 41 e Cumulo

Dopo l’incontro con il Governo per la Riforma Pensioni, avuto due giorni fa, i Sindacati chiedono correzzioni per quanto riguarda le uscite anticipate e quindi correzioni sull’Ape. Nonostante il via ai decreti attuativi, le parti non sono ancora in accordo su alcuni aspetti che appaiono fondamentali.

Le richieste dei Sindacati per Ape e Lavori Gravosi

Come primo punto, i sindacati hanno richiesto criteri meno restrittivi riguardo ai requisiti di chi deve fare domanda per l’Ape, sia riguardo alla continuità dei contributi versati, sia per la data limite per le domande (che si ricorda è fissata al 30 giugno).
Nel primo caso, la richiesta è pensata soprattutto per i lavori gravosi, e mirerebbe ad accettare, invece che gli ultimi 6 anni continuativi impegnati in questi lavori, anche la neutralizzazione di eventuali periodi di disoccupazione. Spesso situazioni del genere, ad esempio, si manifestano nei lavori edili. A tal proposito pare esserci da parte del Governo un tentativo di andare incontro alla richiesta, considerando una sorta di franchigia.

Ancora in forse per il Cumulo

Non pare esserci nessuna risposta positiva invece riguardo alla possibilità di cumulare i contributi versati in più casse al fine di perfezionare i requisiti per accedere all’Ape Sociale, e alla Quota 41, e per il momento pare che la risposta a tale reichiesta è negativa.
Il prossimo incontro tra Governo e Sindacati è previsto per domani 23 marzo 2017, presto ci saranno quindi nuove notizie ed aggiornamenti.

 

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close