Pensioni, le News di oggi (26 gennaio 2017): Anticipate, Ape e InarcassaMobile

Riforma Pensioni, le News di Oggi (3 Ottobre 2016): Rampelli accusa

Le ultime novità in tema di pensioni e tutto quello che c’è da sapere riguardo le nuove notizie sulla Riforma delle pensioni. Nuovi importanti comunicati arrivano riguardo alle pensioni anticipate, Ape Social, Ape Volontario, e InarcassaMobile.

La prima novità del giorno riguarda le pensioni anticipate per i dipendenti pubblici. Pare infatti che questi ultimi potranno accedere alla pensione anticipata a 63 anni e 7 mesi, con 20 anni di contributi, anche se sono in possesso di contributi da lavoro privato (sia autonomo che dipendente) al 31 dicembre 1995. Lo comunica la circolare Inps 10/2017 che fa riferimento al comma 11 articolo 24 della legge 214/2011. Se l’importo della pensione è superiore a 2,8 volte la minima, i dipendenti pubblici potranno andare in pensione a 63 anni e 7 mesi di età e con 20 anni di contributi.

Riguardo all’Ape Social novità arrivano da alcune dichiarazioni di Stefano Patriarca, consigliere economico di Palazzo Chigi il quale ha chiarito che chi opterà per l’Ape volontario potrà continuare a lavorare part-time, così da ridurre le penalizzazioni che avrà sull’assegno pensionistico. Chi invece opterà per l’Ape social, non potrà più continuare a lavorare e avere un reddito. Tutto questo verrà tradotto nei decreti attuativi ai quali sta lavorando il Governo in questo periodo.

Altra notizia interessante e molto utile ci arriva da Inarcassa, che ha messo a disposizione in questi ultimi giorni l’App gratuita InarcassaMobile, disponibile per tutti gli store di Apple e Android. L’App risulta utile per conoscere i propri dati previdenziali, il saldo contabile dei contributi, e gestire i propri dati, tutto all’insegna dell’efficienza e della bi-direzionalità.

Laureata in Letteratura, Musica e Spettacolo, ha studiato Narrativa e Sceneggiatura cine-televisiva. Grande appassionata di libri, film e serie tv. La scrittura, in ogni contesto, è il suo modo preferito per esprimersi, dare forma ai concetti e condividerli con il mondo.