Due poliziotti investiti da un camion durante il corteo cannabis di Torino, è questa l’ultima trovata (di seguito il video) che ha generato polemica: gli agenti fantoccio sono stati attaccati sul cofano anteriore di un camion generando numerose proteste da parte dei sindacati della Polizia.

Nella giornata di ieri si è svolta a Torino la Cannabis Parade, ovvero il corteo organizzato per promuovere la liberalizzazione delle droghe leggere e che ha attraversato l’intera città piemontese. Proprio durante tale corteo ha sfilato, quasi fosse uno di quei carri allegorici che riempiono le strade dei vari paesi durante il periodo del carnevale, un camion con i poliziotti fantoccio attaccati sul cofano anteriore, a simulare un incidente e che ha portato all’apertura di un’indagine da parte della Digos al fine di individuare gli artefici.

Agenti fantoccio investiti: la protesta dei sindacati della Polizia

Intanto l’episodio ha generato una protesta da parte dei sindacati della Polizia Siulp, Sap e Siap che hanno commentato: “Non entriamo nel merito nel merito della discussione relativa alla legalizzazione di vendita e distribuzione della cannabis, ma quella coreografia è indecente, una pagliacciata che offende la legalità”. Dopo tali premesse, i sindacati hanno avanzato la loro richiesta: “Più accortezza e più decisionismo da parte delle autorità competenti: determinate rappresentazioni simboliche non possono più essere tollerate”.

Una polemica che Silvio Viale, radicale del Pd, ha definito: “Esagerata. Una metafora del proibizionismo che vuole fermare la legalizzazione”. Dalla parte dei sindacati e contro la rappresentazione dei poliziotti investiti dal camion è Stefano Lo Russo, Capogruppo PD nel consiglio comunale, che attraverso un post su Facebook ha definito quanto visto al corteo sulla cannabis “una porcata”.