Primo Maggio: significato e storia della Festa del Lavoro

Il Primo Maggio è in Italia e in tanti altri Paesi, la Festa del Lavoro o Festa dei Lavoratori. E’ una celebrazione  per onorare e ricordare decenni di lotta dei movimenti sindacali, di battaglie operaie per la conquista di diritti civili e sociali dei lavoratori e non solo.

Ma perché è stato scelto il Primo Maggio per celebrare la Festa del Lavoro? 

Il 20 luglio 1889 la Federazione dei maggiori partiti socialisti e comunisti d’Europa si riunì a Parigi dando vita alla Seconda Internazionale. In questo congresso fu deciso di organizzare una grande manifestazione a favore dei Lavoratori nei diversi Paesi, per richiedere migliori condizioni di lavoro e che si stabilisse per legge che la giornata lavorativa non doveva superare le 8 ore. Fu scelta la data del Primo Maggio perché, tre anni prima, nel 1886, a Chicago uno sciopero di operai che rivendicavano più diritti fu represso nel sangue. Stabilita la data venne attuata una grande poerazione di pubblicità e sensibilizzazione: si tennero comizi e si distribuirono manifesti e volantini per informare i lavoratori nelle varie Nazioni sull’importanza che avrebbe avuto la manifestazione prevista per il Primo Maggio 1890La manifestazione non ebbe da subito l’esito sperato a causa di forti misure di repressione da parte dei Governi e dai datori di lavoro. Anche la stampa, inizialmente, si schierò dalla parte di questi ultimi, boicottando di fatto l’evento.

Successivamente la Festa del Lavoro ebbe più successo e una serie di evoluzioni diverse. Prima diventò l’occasione per manifestare contro la Guerra e più tardi venne trasformata da lotta sindacale a lotta politica per protestare contro Governo e Capitalismo. In Italia, ad esempio, durante gli anni del Fascismo, Mussolini spostò la data della Festa del Lavoro al 21 aprile, facendola coincidere con la celebrazione dei Natali di Roma. Al Primo Maggio restò quindi una connotazione esclusivamente politica, di opposizione al regime.

Nel Dopoguerra si tornò a festeggiare la Festa del Lavoro il Primo Maggio, tornando su temi sindacali e sociali legali ai problemi dell’occupazione, della contrattazione, delle pensioni. In Italia i Sindacati confederali celebrano il Primo Maggio con una Manifestazione Nazionale che quest’anno si svolgerà a Genova. Dal 1990, sempre a cura di CGIL CISL e UIL si svolge ogni anno, in Piazza San Giovanni a Roma, l’ormai storicoConcertone del Primo Maggio” che richiama sempre un pubblico numerosissimo.

LEGGI ANCHE 

 

Condividi
Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.