Probabili formazioni Mondiali 2018 Sabato 23 Giugno

Curiosità e probabili formazioni di Belgio – Tunisia, Corea del Sud – Messico e Germania – Svezia

Mondiali-Russia-2018

I primi verdetti stanno rendendo emozionante il Mondiale di Russia 2018, le sfide per la qualificazione infiammano l’immaginazione dei tifosi mentre accendono lo sconforto per altri. Il secondo giro di gare dei gironi è decisivo per il proseguo del cammino, ogni punto diventa fondamentale ed ogni partita una battaglia. Sabato 23 Giugno tutti gli occhi saranno puntati sulle tre gare del tabellone, alle 14 il talentuoso Belgio dovrà vedersela con la Tunisia, seguirà nel pomeriggio la sfida tra Corea del Sud e Messico ed infine scenderà in campo la Germania contro la Svezia

Belgio – Tunisia

Il Belgio ha chiuso alla grande la prima partita contro il Panama, dopo un primo tempo in affanno nel secondo tempo sono arrivati tre gol e la doppietta di Lukaku. Il c.t. Martinez può contare su una delle rose più competitive del torneo e contro la Tunisia punterà ad archiviare il discorso qualificazione in anticipo, per farlo si affiderà al 3-4-3 con Courtois, Boyata, Vertonghen, Alderweireld, Meunier, Witsel, De Bruyne, Carrasco, Mertens, Lukaku, Hazard, All: Martinez

La Tunisia deve riscattare la sconfitta rimediata contro l’Inghilterra ed arrivata solo dopo il novantesimo, il girone è in salita e contro il Belgio solo una vittoria può alimentare la speranza di una qualificazione. Il c.t Maaloul punterà tutto sul 4-2-3-1 con Ben Mustapha, Ben Youssef F., Meriah, Ben Youssef S., Maaloul, Sassi, Skhiri, Badri, Bronn, Sliti, Khazri, All: Maaloul

Corea del Sud – Messico

La Corea del Sud è alla difficile sfida con la capolista a sorpresa del girone F, la sconfitta contro la Svezia pesa e la gara odierna diventa decisiva per gli asiatici. Il c.t. Tae-yong confermerà gli undici titolari della prima gara, che non hanno affatto sfigurato, ed il consueto 4-3-3 con Hyeon-uh Jo, Yong Lee, Young-gwon Kim, Hyun-soo Jang, Ju-ho Park, Ja-cheol Koo, Sung-yong Ki, Jae-song Lee, Heung-min Son, Shin-uk Kim, Hee-chan Hwang, All: Tae-yong

Il Messico è la vera principessa del Mondiale, la vittoria contro la Germania, seppur meritata, è stata una sorpresa. La squadra allenata da Osorio ha fatto vedere buone geometrie e spirito di sacrificio, nella sfida contro la Corea sarà quindi fondamentale non sciupare la recente vittoria e puntare a blindare la qualificazione. Il tecnico deve mantenere concentrato l’ambiente e per farlo non farà stravolgimenti nella formazione, per la partita è confermato il  4-2-3-1 con Ochoa, Salcedo, Ayala, Moreno, Gallardo, Herrera, Guardado, Layun, Vela, Lozano, Hernandez, All: Osorio

Germania – Svezia

La Germania dopo aver metabolizzato la sconfitta contro il Messico si gioca la qualificazione contro i rivali europei della Svezia, una squadra nota per la sua fisicità e mentalità difensiva. La squadra ha bisogno di una vittoria per ritrovare morale e sperare nella qualificazione, i tedeschi difficilmente commettono due volte passi falsi per questo è lecito aspettarsi dei cambiamenti nell’undici titolare. Il c.t. Low si affiderà al 4-2-3-1- con Neuer, Kimmich, Hummels, Boateng, Plattenhardt, Khedira, Kroos, Muller, Ozil, Draxler, Werner, All: Low

La Svezia arriva a questa sfida senza pressioni e con tre punti in classifica, l’assenza di pressione potrebbe essere un vantaggio per una squadra quadrata e ordinate. Il c.t. Anderson confermerà il 4-4-2 con Olsen, Lustig, Granqvist, Augustinsson, Jansson, Larsson, Ekdal, Forsberg, Claesson, Berg, Toivonen, All: Anderson