Raiola su Donnarumma: “Dubbi sul Milan, non ci sono i cinesi e clima ostile”

Arrivano le parole del procuratore del portiere rossonero

Sono arrivate le dichiarazioni di Raiola sul suo assistito, Gianluigi Donnarumma, le sue sono state parole pesanti sul Milan e sui cinesi, secondo lui la società rossonera ha seri problemi economici, intervistato a Montecarlo ecco cosa ha dichiarato e specificato il noto procuratore italo-olandese.

La situazione Donnarumma

Nuova puntata della vicenda tra Donnarumma ed il Milan, dopo il mancato rinnovo del portiere, la cui notizia è stata fatta trapelare direttamente dalla società rossonera, vista la totale mancanza di intesa tra i dirigenti Fassone e Mirabeli da una parte, e del procuratore Raiola dall’altra.

Nelle ore successive al mancato accordo, è sfociata la protesta dei tifosi milanisti nei confronti dell’entourage del giocatore e della famiglia dello stesso Donnarumma, anche l’incontro dell’Under 21 contro la Danimarca, non è stato esente da tali malumori, comportando la replica del cognato dell’estremo difensore rossonero, il quale ha avuto parole pesanti nei confronti della nuova società.

Le parole di Raiola

Per spiegare meglio la situazione relative al suo assistito, in giornata, si era diffusa la notizia di un intervento da parte del suo procuratore, Mino Raiola, tramite Conferenza Stampa prevista per le ore 17, iniziata però con circa un’ora e mezzo di ritardo, a Montecarlo, ma il diretto interessato, ha poi specificato via tweet, di una più semplice intervista seguita da media invitati all’appuntamento monegasco.

L’agente italo-olandese ha spiegato la situazione generale, parlando ad una stretta cerchia di giornalisti, invitati per l’occasione, e sul perché abbia rifiutato il portiere, il rinnovo di contratto, in scadenza nel 2018, le parole di Raiola su Donnarumma sono state queste: “Ho dubbi seri sulla società dell’AC Milan. Non hanno stabilità e non ci sono cinesi. Ho conosciuto il mese scorso Li, è come se non esistesse, per questo ho tutelato il mio assistito“.

Cosa ha detto Raiola a Rai e Sky

Da un estratto di Rai Sport, una delle poche testate ammesse a poter intervistare il noto procuratore, si è cosi espresso Raiola su Donnarumma: “Si è creato un clima ostile, anche il modo pubblico con cui se ne è discusso, è stata una situazione inaccettabile. Non c’erano problemi di soldi ma mancavano serenità ed il tempo necessario per poter continuare“.

Nell’intervista concessa alla Rai, ha poi specificato su quale potrebbe essere la destinazione futura di Donnarumma, dichiarando come per questa scelta, deciderà il Milan, nel frattempo Raiola si augura di vedere la situazione risolversi il prima possibile, perché lui e la famiglia hanno vissuto male la vicenda.

Su Sky, l’agente del rossonero ha poi specificato: “L‘atteggiamento dei dirigenti rossoneri, durante le trattative sul rinnovo, non ci sono piaciute, ci hanno minacciato di non farlo giocare e di stroncargli la carriera se non avesse rinnovato, Mirabelli ha le sue responsabilità su questa scelta, io ho le mie sulla mancata firma ma questa non è la politica da intraprendere se una società vuole rinnovare il contratto ad un proprio giocatore. Chissà se la questione tra Milan, Donnarumma e Raiola proseguirà ancora, si attendono repliche e novità nei prossimi giorni.