Rapina al Supermercato: A Castello di Cisterna ucciso un cliente

Rapina al Supermercato: A Castello di Cisterna ucciso un cliente

Drammatica rapina ad un supermercato a Castello di Cisterna in provincia di Napoli. Anatoly Karol, ucraino di 37 anni, ha cercato di impedire che due uomini rapinassero il market da dove era appena uscito, ma durante la colluttazione che ne è scaturita l’uomo è stato colpito a morte con dei colpi di pistola prima e con dei fendenti dopo.

Un vero eroe è stato Anatoly Karol. Erano le 19.45 circa quando l’uomo era appena uscito da un noto supermercato di Castello di Cisterna ed ha visto entrare due malviventi con casco integrale in testa e pistole alla mano. Anatoly spinto da un senso di giustizia ha prima messo in sicurezza la figlia di un anno e mezzo con cui si trovava lì e poi è corso dentro ad affrontare quei due banditi che stavano minacciando la cassiera intimandole di consegnare l’incasso.

L’eroe era riuscito anche a bloccare uno dei due rapinatori, ma il complice ha sparato all’ucraino colpendolo a morte. Non contenti dopo hanno infierito sul corpo ormai inerme anche con un coltello o con una penna (questo la scientifica sta ancora cercando di stabilirlo). Una crudeltà inaudita per il tentativo di rubare qualche centinaio di euro da parte dei due banditi che sono poi scappati via di corsa su una moto lasciando anche il magro bottino sul luogo del delitto.

Inutili i tentativi di aiutare l’uomo da parte del personale e di alcuni clienti del supermercato. Sull’accaduto ora stanno indagando i militari della compagnia di Castello di Cisterna diretti dal maggiore Michele D’Agosto.