Renzi agli Us Open: “Fosse stato calcio non ci sarebbe stata nessuna polemica”

Non si placano le polemiche per la presenza del premier Italiano, Matteo Renzi, alla finale degli Us Open tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci. Il presidente del consiglio ha voluto rispondere alle polemiche sul suo blitz improvviso a Flushing Meadows Non c’è spazio per le polemiche in un momento di grande festa e di orgoglio nazionale come questo. Siamo felici perché due ragazze del sud, due giovani donne trentenni, due tenniste straordinarie hanno compiuto un’impresa nella quale non credeva nessuno, nemmeno loro. Hanno dato lustro all’Italia, rendendoci orgogliosi di essere italiani. Questa è la grande forza dello sport, come dimostra anche Fabio Aru che ha vinto la Vuelta o gli altri successi più o meno noti. 

Renzi ha poi sottolineato “Ho letto molte polemiche per la mia presenza alla finale degli US Open. Fosse stato il calcio, non avrebbe detto niente nessuno. Ma è tennis, tennis femminile, e allora in tanti hanno storto la bocca come fosse sport di serie B. Chi vuole vivere di rancore, faccia pure“.

Leggi anche